×

Salvini, lapsus sull’immigrazione: “I porti aperti hanno salvato vite”

Condividi su Facebook

Durante il suo intervento al Senato, Matteo Salvini è incappato un ironico lapsus affermando che i porti aperti hanno contribuito a salvare vite.

salvini-senato

“I porti aperti hanno salvato vite”, sembra una frase che potrebbe aver detto Carola Rackete e invece sono parola pronunciate da Matteo Salvini nel corso del suo intervento in Senato nella giornata del 17 giugno. Il segretario della Lega è infatti con molta probabilità incappato in un lapsus linguae, ribaltando completamente anni di propaganda sovranista che invece ha sempre predicato come la chiusura dei porti e dei confini contribuisca a non far partire i migranti dalle coste africane, risparmiandogli così una traversata spesso mortale.

Senato, Salvini inedito sui porti chiusi

Durante il suo intervento in risposta all’informativa del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, Salvini ha infatti affermato: “I porti aperti hanno salvato vite, i porti chiusi hanno condannato a morte migliaia di persone.

Una frase che ha scatenato l’ancora più incredibile applauso dei senatori leghisti, probabilmente non accortisi della gaffe nella concitazione del momento oppure semplicemente abituati da anni a svolgere il ruolo di mera claque nei confronti del loro segretario.

Il lapsus di Salvini è stato immediatamente ricondiviso da decine di persone sui social network, tra cui anche alcuni esponenti del governo come la deputata del Pd Alessia Morani, sottosegretaria presso il ministero dello Sviluppo Economico, che ha twittato: “Salvini confessa in diretta che “I porti chiusi condannano a morte migliaia di persone”.

Lo dice da solo!. Nell’esporre il suo intervento al Senato, Salvini aveva inoltre attaccato il premier Conte, invitandolo “a tornare ai suoi aperitivi in villa”, mentre il leghista lo avrebbe aspettato in Parlamento.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.