×

L’ex ministra Giulia Grillo denuncia le minacce di un hater sui social

Condividi su Facebook

"Voglio mostrare la semplicità dell'odio". L'ex ministra Giulia Grillo decide di denunciare le violenti minacce arrivate da un hater via social.

L'ex ministra della Salute, Giulia Grillo, denuncia le minacce dell'hater

L’ex ministra della Salute, Giulia Grillo, stavolta non ci sta e denuncia le minacce sui social: “Stavolta ho deciso di non lasciar perdere” dichiara. Il riferimento è al commento di un utente su Facebook, che ha usato una frase intimidatoria: “Ti raseremo il cranio come le detenute“.

Davanti a queste parole dense di livore, la deputata 5 Stelle ha deciso di procedere per vie legali.

Giulia Grillo: le minacce sui social e la denuncia

Il commento di un hater ha colpito l’ex ministra per l’odio estremo: “Ti rifaremo la pelle“, inizia il commento, facendo riferimento a un presunto trattamento da riservare come per le detenute criminali.

Parole scritte pixel su bianco sul profilo social della deputata. A scriverle un uomo. “Un uomo comune, sarà un padre, un fratello, un amico […] che di fronte ad uno schermo si concede il lusso di dare il peggio di sé“. Il profilo in questione rientra in quello dei cosiddetti hater, profili reali di uomini e donne che si accaniscono su un personaggio pubblico. Non è il primo caso. Fra gli ultimi, l’episodio di odio sui social contro i figli del conduttore Paolo Bonolis.

Grillo non è nuova a minacce di questo tipo. La violenza del commento l’ha, però, indotta a prendere provvedimenti: “Bisogna capire che non sempre tutto è concesso” ha detto.

La solidarietà a Grillo dal mondo della politica

Il MoVimento 5 Stelle ha fatto sentire la sua vicinanza all’ex ministra. Il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, ha dichiarato in una nota: “Anche la politica deve fare una seria riflessione, evitando di alimentare le tensioni fra i cittadini“.

Gli ha fatto eco Davide Crippa, capogruppo del MoVimento 5 Stelle alla Camera: “Esprimo solidarietà alla collega Giulia Grillo, vittima di vergognose e ignobili minacce da parte di alcuni haters. A lei va la mia vicinanza e quella di tutto il gruppo M5S alla Camera” ha scritto in un tweet.

Davanti a questi gesti da condannare senza esitazione, tutto il mondo politico è chiamato a riflettere. La denuncia della deputata non è solo un monito, ma un esempio per tutti coloro che, con leggerezza, pensano di offendere una persona reale con la sola “forza” della tastiera.

Marco Grieco, lucano classe 1987, è giornalista. Archeologo di formazione, è cresciuto a pane e giornalismo. Ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Si occupa di inchieste sociali e politica estera, ma non disdegna la cultura e i temi pop. Curioso, ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, dove ama dare occhi e voce alle notizie nel mondo. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Marco Grieco

Marco Grieco, lucano classe 1987, è giornalista. Archeologo di formazione, è cresciuto a pane e giornalismo. Ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Si occupa di inchieste sociali e politica estera, ma non disdegna la cultura e i temi pop. Curioso, ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, dove ama dare occhi e voce alle notizie nel mondo. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.