×

Stati Generali, ultima giornata a Villa Pamphilj con imprese e artisti

Condividi su Facebook

A Villa Pamphilj si chiude l'ultima giornata degli Stati Generali. Oggi il premier incontra le grandi imprese e gli artisti per affrontare la ripresa.

Il premier Conte agli Stati Generali presso Villa Pamphilj

Oggi è il giorno conclusivo a Villa Pamphilj e agli Stati Generali è la volta delle grandi imprese e degli artisti. Non poteva essere diversamente per i secondi, visto che oggi 21 giugno ricorre anche la Festa della Musica.

Stati Generali e le imprese a Villa Pamphilj

Nella splendida cornice di Villa Doria Pamphilj, il premier Conte incontra questa domenica le grandi imprese italiane, come Biagiotti, Venchi, Riello e Novamont: motori essenziali del Paese a cui seguiranno gli incontri con il mondo della cultura. Tanti gli esponenti convocati, da Boeri a Fuksas, passando per il regista Tornatore e lo scrittore Baricco. L’idea che scandisce l’ultima giornata è la stessa: il dialogo, che è una componente imprescindibile per il presidente del Consiglio.

Il Governo in dialogo con grandi e piccole imprese

Per la giornata conclusiva degli Stati Generali, il premier continua il dialogo con l’imprenditoria italiana. Stavolta, i nomi riflettono aziende importanti, capisaldi del Made in Italy.

Eppure, gli incontri delle giornate precedenti mostrano una rete resa coesa anche grazie alle piccole e medie imprese. Nella giornata di sabato 20 giugno, Conte ha incontrato gestori di negozi, operatori del turismo. Anche i ristoratori italiani hanno messo in luce le loro difficoltà. Il premier ha voluto ascoltare coloro che, qualche settimana prima, hanno raccontato le loro storie: “Ieri pomeriggio, una finestra della Consultazione Nazionale di Progettiamo Il Rilancio, è stata dedicata ad alcuni di loro, che ho incontrato senza il filtro di associazioni di rappresentanza.

Ci siamo confrontati in modo franco e diretto. Le loro testimonianze hanno arricchito il dialogo che stiamo coltivando in questi giorni, per mettere a punto un Piano di Rilancio che sia pienamente condiviso e davvero efficace nel comune interesse. Dobbiamo lavorare con fiducia” ha scritto Conte.

Alcuni “convocati”, come Boeri, hanno fatto sapere di avere con sé proposte concrete e attuabili. Nell’attesa di tracciare il nuovo futuro dell’Italia post pandemia, non manca chi critica l’eccessiva “riservatezza” di un vertice che riguarda tutti.

Lucano classe 1987, archeologo di formazione, ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, e collabora con Notizie.it.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
petronilli minacce per strada e puffi
22 Giugno 2020 01:04

nessuna corruzione oggi…


Contatti:
Marco Grieco

Lucano classe 1987, archeologo di formazione, ha conseguito un master in giornalismo alla Eidos Communication di Roma e uno in comunicazione culturale alla Business School del Sole 24ORE. Collabora con TPI, L'Osservatore Romano e The Vision. Ha un podcast di approfondimento giornalistico, Point of News, e collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.