×

Stop al distanziamento sui mezzi pubblici in Veneto: l’ordinanza

Il Presidente della Regione Veneto Zaia ha firmato una nuova ordinanza che permetterà ai trasporti pubblici di funzionare a pieno regime.

nuova ordinanza veneto trasporti
nuova ordinanza veneto trasporti

Il presidente della Regione Veneto Luca Zaia nella giornata di venerdì 25 giugno ha firmato una nuova ordinanza con le disposizioni relative all’utilizzo dei posti accessibili sui mezzi pubblici. Si torna a pieno regime, con passeggeri che potranno sfruttare tutti i posti disponibili.

Rimane obbligatorio l’uso della mascherina, così come la pulizia delle mani.

Veneto, l’ordinanza sui mezzi pubblici

Nel corso del consueto punto stampa dalla Protezione Civile di Marghera, il Presidente della regione Veneto Luca Zaia ha dichiarato di aver firmato una nuova ordinanza con disposizioni che riguarderanno l’accesso ai trasporti pubblici.

In particolare, autobus, treni e vaporetti non avranno più accessi limitati, ma sarà possibile usufruire di tutti i posti disponibili, come da omologazione previsto per ogni mezzo.

Stesse norme per mezzi non pubblici, come taxi e Ncc.

Passeggeri e pendolari potranno tornare a riempire i mezzi. Rimane l’obbligo della mascherina e l’igienizzazione delle mani. Spetterà al personale di bordo garantire il rispetto delle nuove norme regionali.

Ok a sport di contatto

In questa nuova ordinanza Zaia ha messo per iscritto nuove disposizioni per gli sport di squadra che prevedono quindi contatto. Via libera dunque al calcetto, ma anche ad altri sport come basket, pallavolo, pallamano, calcio fustal e tutti quegli sport per cui era previsto solo un allenamento individuale.

Così come per i trasporti pubblici, anche per gli sport rimangono le norme vigenti per quanto riguarda l’uso della mascherina quando non si pratica attività fisica, così come l’igienizzazione delle mani e la sanificazioni degli ambienti.

Contents.media
Ultima ora