×

Riapertura scuola, Azzolina: “Banchi singoli e ingressi scaglionati”

Condividi su Facebook

Addio al compagno di banco e non solo: tutte le nuove regole per la riapertura della scuola presentate dalla Azzolina.

regole riapertura scuola
Regole riapertura scuola, la spiegazione della Azzolina

Una cosa è sicura: la scuola che si vedrà a partire da settembre sarà – almeno nelle intenzioni – solo un lontano ricordo di quella ‘esistente’ fino allo scorso febbraio. Prima del Coronavirus le classi erano definite ‘pollaio’ per l’alto numero di alunni, gli spazi congestionati, i banchi uniti.

Quasi in barba alle primarie norme di sicurezza. Ma ciò con il Coronavirus non può esistere. Ed è per questo che in vista della riapertura della scuola, il Miur ha diramato le linee guida con le nuove regole da seguire.

Norme che la stessa Azzolina spiega, dettagliatamente, in una lunga intervista a Il Messaggero. Sottolineando soprattutto un aspetto che sta causando ‘bagarre’ politica con Matteo Salvini: “Il plexiglass in classe è sempre stata una bufala. Non l’abbiamo mai pensato, se non in una prima riunione con il Cts. Idea che però – spiega la titolare del Miur – abbiamo subito accantonato”.

Le regole per la riapertura della scuola

Invece, la nuova scuola presenterà delle regole rigide.

E per garantire il distanziamento sociale, in vista della riapertura, si pensa a ingressi scaglionati e banchi singoli. Niente più compagno con cui chiacchierare durante le ore di lezione. “I banchi singoli di nuova generazione fanno guadagnare metri e garantiscono innovazione della didattica. Credo che saranno la priorità di intervento per molti istituti. Su acquisto e distribuzione ci darà una mano il commissariato straordinario per l’emergenza”.

Niente più classi pollaio secondo la Azzolina: “Abbiamo costruito un sistema digitale per avere i numeri su spazio e organizzazione in tempo reale.

Non c’era niente di simile prima. Questa è la situazione di partenza. Quella di arrivo, l’ho già detto, sarà un’aula per tutti”.

Tra le regole per il rientro a scuola in totale sicurezza c’è anche lo scaglionamento degli ingressi: “Servono ad evitare il sovraffollamento non solo davanti alle scuole, ma anche sui mezzi di trasporto. Ci organizzeremo cercando di evitare il più possibile i disagi e lavorando per fasce d’età”. E per quanto concerne la mascherina, obbligatoria per tutti gli studenti sopra i sei anni, il Ministro di Viale Trastevere spiega: “Il Ministero della Salute ha già detto che rivaluterà la misura nella seconda metà di agosto”.

Concorsi scuola: l’annuncio

Intanto, proprio in virtù dell’emergenza ‘docenti’, la Azzolina annuncia: “Stiamo lavorando per aggiornare le graduatorie dei supplenti e per digitalizzarle, cosa che non era mai stata fatta prima. Questo consentirà di avere i docenti di cui abbiamo bisogno e di poterli assegnare più rapidamente. Mi faccia dire una cosa sulle supplenze: se sono aumentate nel tempo è perché non sono più stati fatti concorsi. E non certo da questo governo che, invece, ha bandito 78 mila posti”.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.