×

Il Decreto Semplificazioni è stato approvato nella notte

Condividi su Facebook

Il nuovo Decreto Semplificazioni è realtà. Tutte le novità in materia di contratti pubblici, digitalizzazione, impresa e green economy.

dl semplificazioni approvato
Approvato nella notte il Dl Semplificazioni

È stato raggiunto nella notte l’accordo sul Decreto Semplificazioni: sono state ore intense di trattative sulle deroghe alle norme sugli appalti e sulle opere pubbliche da affidare a commissari seguendo il Modello Genova, ma anche sulla modifica al reato di abuso d’ufficio.

Restano ancora aspetti tecnici da definire. Non è incluso, nel testo definitivo approvato dal Governo, l’elenco delle Grandi Opere – circa 50 – per il quale ci sarà tempo fino al termine dell’anno 2020.

Approvato – con il Dl Semplificazioni – anche il Pnr: stabilisce le linee guida del governo per i prossimi mesi, oltre al ddl di assestamento di bilancio e al rendiconto dello Stato che porteranno al Documento di economia e finanza del prossimo autunno.

Approvato il Decreto Semplificazioni

Il testo del Decreto Semplificazioni – approvato nella notte del 7 luglio – costituisce un intervento organico volto alla semplificazione dei procedimenti amministrativi, all’eliminazione e alla velocizzazione di adempimenti burocratici, alla digitalizzazione della pubblica amministrazione, al sostegno all’economia verde e all’attività di impresa. Il decreto interviene, in particolare, in quattro ambiti principali.

Il primo riguarda “semplificazioni in materia di contratti pubblici ed edilizia”; interviene, inoltre, sulle semplificazioni procedimentali e responsabilità.

E ancora, con il Dl Semplificazioni si dà grande attenzione alle misure di semplificazione per il sostegno e la diffusione dell’amministrazione digitale. Infine, l’ultima area di intervento riguarda le semplificazioni in materia di attività di impresa, ambiente e green economy.

Come cambia l’abuso di ufficio

Oggi incorre nell’abuso d’ufficio chi si procuri un vantaggio violando norme di legge o di regolamento. Con la nuova modifica sarà punibile chi violi: “Specifiche regole di condotta espressamente previste dalla legge o da atti aventi forza di legge e dalle quali residuino margini di discrezionalità”.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Contents.media