×

Coronavirus, Stato di emergenza al 31 ottobre? L’ipotesi

Condividi su Facebook

Il Governo Conte sembrerebbe pronto a cambiare idea sulla proroga dello Stato di emergenza: sarà fino al 31 ottobre.

stato di emergenza proroga 31 ottobre
Proroga dello Stato di emergenza al 31 ottobre?

La tanto chiacchierata proroga dello Stato di emergenza infiamma il dibattito politico: il Governo Conte si trova a fare i conti con chi non evidenzia alcun problema – come per esempio il Partito Democratico – e chi, invece, non si trova assolutamente concorde con la soluzione governativa pur facendo parte della stessa maggioranza (Italia Viva).

E mentre impazza la polemica tra le opposizioni, con Fratelli d’Italia e Lega fortemente contrarie alla proroga dello Stato di emergenza, mentre Forza Italia non ha alcun problema su questo fronte, il Governo Conte potrebbe optare per una via di mezzo sulla proroga.


Infatti, nella giornata di martedì 14 luglio – quando sarà annunciato il nuovo Dpcm del Governo Conte – potrebbe arrivare la conferma di un prolungamento dello Stato di emergenza non fino a fine 2020, come inizialmente paventato, ma fino al 31 ottobre prossimo.

Stato di emergenza: proroga al 31 ottobre?

A fare chiarezza in merito sarà il titolare del Ministero della Salute, Roberto Speranza. Il Governo Conte vorrebbe prendersi più tempo e prorogare il tutto per altri 6 mesi ma per evitare eccessive polemiche e troppi malumori in seno al popolo potrebbe accorciare al 31 ottobre.

Una decisione, però, che comporterebbe maggiore incertezza in merito alle soluzioni da adottare per aiutare le famiglie meno abbienti. Inoltre, se è vero che la seconda ondata di contagi da Coronavirus arriverà nel mese autunnale, sarebbe alquanto difficile comprendere una proroga dello Stato di emergenza fino al 31 ottobre.


Anche perché con questa proroga il Governo Conte potrebbe avere carta bianca sull’emanazione di nuovi Dpcm urgenti – così come avvenuto durante le prime fasi dell’emergenza Covid – senza dover passare obbligatoriamente dal consueto iter per l’approvazione dei Decreti Legge.

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
ore 11.30 nave infame e cell industria forse
13 Luglio 2020 11:49

non siamo sicuri di questa destra così aggressiva


Contatti:
Antonino Paviglianiti

Nato a Reggio Calabria il 13 maggio del '93 con due passioni: lo sport e il giornalismo. Laureato in Comunicazione Pubblica e di Impresa a La Statale di Milano, ha ricoperto il ruolo di content editor per testate giornalistiche generaliste e a indirizzo sportivo del network Tmw. Ha ricoperto il ruolo di social media per le pagine di UrbanPost e LuxGallery. Appassionato di cinema e moda, ha preso parte alla Mostra del Cinema di Venezia 2016 e al Pitti Uomo edizioni 2017 e 2018. In ambito politico, ha seguito la campagna elettorale del Referendum 2016 grazie al soggiorno presso la città di Firenze

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.