×

Conte alla Camera: “Recovery Fund? O vinciamo tutti o perdiamo tutti”

Condividi su Facebook

Dai banchi della Camera il premier Conte prende posizione sul Recovery Fund in vista del Consiglio europeo del 17 luglio.

Informativa di Conte alla Camera per il prossimo Consiglio europeo
Informativa di Conte alla Camera per il prossimo Consiglio europeo

Nella sua informativa alla Camera in vista del Consiglio Europeo del prossimo 17 luglio, il premier Giuseppe Conte ha toccato il tema del Recovery Fund che il capo del Governo etichetta di decisione “senza precedenti“. Il Recovery Fund – terreno di scontro politico come sottolineato nell’incontro con la Merkel de 13 luglio scorso – “modifica i termini del rapporto tra Commissione e governi nazionali” dice Conte, che riprende: “Adesso sono i singoli Stati a essere richiamati a una maggiore responsabilità indicando i propri progetti di rilancio“.

Quando sono in pericolo le fondamenta dell’Ue” avverte il primo ministro italiano, “nessuno Stato può avvantaggiarsi a scapito di altri. In questo grave tornante della storia Ue o vinciamo tutti o perdiamo tutti”.


Informativa di Conte alla Camera

In attesa del dibattito in seno al Consiglio Europeo del prossimo 17 e 18 luglio, Conte da Montecitorio accarezza urgenze che reputa pilastri dell’Unione, come il “funzionamento del mercato unico, la tenuta dell’economia europea, la convergenza economica e sociale” messi in serio pericolo dal Covid19 che ha colpito i paesi europei dopo due gravi crisi finanziarie.

Il premier annuncia nueve formule tutte italiane per uscire dalla crisi nei prossimi mesi, quello che lo stesso capo del Governo aveva battezzato a giugno Recovery Plan :“Dopo la pausa estiva presenteremo a Bruxelles il nostro piano di ripresa e resilienza, saremo i primi“.

Conte dunque batte forte sul tasto dell’esempio italiano nella lotta al Coronavirus: “Mai come oggi possiamo affermare che l’Italia ha contribuito in maniera decisiva a orientare le risposte che l’Europa offre“. Infine, la stoccata riguardo al Recovery Fund: “Il piano Next generation Eu deve essere approvato entro luglio e senza compromessi al ribasso. Tocca ora a noi assumere con rapidità una decisione altrettanto coraggiosa affinché Next generation Eu e il quadro finanziario possano tradursi in misure e azioni concrete“.

Laureato in Scienze delle Comunicazioni, è stato redattore esterno per diverse testate, sia di stampa (‘CalabriaOra’ e ‘Il Meridione’) che online, dove ha trattato di ambiente, cronaca del sociale e cultura. Si occupa di fotografia e scrittura creativa per il web, e collabora come blogger e copywriter. Ha vissuto in Irlanda, Spagna e qualche mese in Tanzania. Calabrese di nascita e carattere (classe 1980), dall’incantevole Diamante (CS) si è trasferito nell’affascinante Andalusia, da dove scrive per Notizie.it e Actualidad.es


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Vincenzo Bruno

Laureato in Scienze delle Comunicazioni, è stato redattore esterno per diverse testate, sia di stampa (‘CalabriaOra’ e ‘Il Meridione’) che online, dove ha trattato di ambiente, cronaca del sociale e cultura. Si occupa di fotografia e scrittura creativa per il web, e collabora come blogger e copywriter. Ha vissuto in Irlanda, Spagna e qualche mese in Tanzania. Calabrese di nascita e carattere (classe 1980), dall’incantevole Diamante (CS) si è trasferito nell’affascinante Andalusia, da dove scrive per Notizie.it e Actualidad.es

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.