×

Verbali Cts, Salvini: “Conte ha sequestrato mezza Italia”

Condividi su Facebook

I verbali del Cts che consigliavano azioni differenti da quelle compiute da Conte hanno spinto Salvini ad accusarlo di azioni criminali.

Continuano a far discutere i verbali del Comitato tecnico scientifico (Cts) resi pubblici dal governo, specialmente quello del 7 marzo che suggeriva chiusure differenziate in base alla diffusione del coronavirus e non un lockdown nazionale come invece poi stabilito da Conte: Matteo Salvini ha dunque parlato di “un’azione criminale” e accusato il Premier di aver “sequestrato mezza Italia“.

Verbali Cts: Salvini contro Conte

Le sue parole giungono da un comizio tenuto a Perugia per inaugurare una nuova sede della Lega in cui non ha mancato di fare un paragone con l’iter giudiziario che dovrà affrontare a partire dal 3 ottobre a Catania con l’accusa di sequestro di persona. “Se io vado a processo per avere trattenuto poche decine di migranti per qualche giorno su una barca, allora portiamo Conte e i suoi al tribunale internazionale perché hanno sequestrato mezza Italia“, ha affermato.

Salvini ha poi dichiarato che presto gli italiani licenzieranno il governo accusando la metà dei parlamentari di autoproteggersi e di essere pronti a far parte di qualunque maggioranza al solo scopo di garantirsi il seggio. Queste le sue parole: “Non hanno una vita fuori di lì e voterebbero il governo anche di Pippo, Pluto e Paperino pur di rimanere attaccati alla poltrona“.

Ha però concluso sostenendo che la situazione economico-sociale con cui l’Italia si troverà a fare i conti in autunno sarà complicata e gli italiani chiederanno scelte veloci, rapide ed efficienti: “Non sarà la Lega a tendere trappole, ci pensano da soli“.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.