×

Discoteche chiuse in tutta Italia: la decisione del Governo

La riunione tra Governo e Regoni ha prodotto una nuova ordinanza che obbliga tutte le discoteche d'Italia a rimanere chiuse.

discoteche chiuse italia

L’aumento dei contagi da coronavirus ha spinto il governo, riunito con le Regioni, a decidere di tenere chiuse le discoteche e le sale da ballo fino a nuova disposizione ma comunque non oltre il 7 settembre. Ha inoltre stabilito una nuova stretta sull’utilizzo delle mascherine all’aperto.

Discoteche chiuse in tutta Italia

L’esecutivo aveva in realtà già decretato la chiusura dei locali con il dpcm firmato il 7 agosto, ma aveva concesso alle singole regioni di derogare alla disposizione. Quasi tutte le amministrazioni territoriali avevano così emanato ordinanze volte a tenerli aperti, salvo poi essere costretti a chiudere quelli dove si erano sviluppati focolai di coronavirus. Il governo ha quindi scelto di mettere nero su bianco che non saranno più ammesse deroghe regionali e che la sospensione delle discoteche dovrà riguardare tutta Italia.

Così recita la nuova ordinanza firmata dal ministro della Salute Roberto Speranza: “Ferme restando le disposizioni di cui all’articolo 1 del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 7 agosto 2020, citato in premessa, ai fini del contenimento della diffusione del virus COVID-19, sono sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo, discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso.

Non sono ammesse deroghe con ordinanze regionali“.

Il medesimo provvedimento interviene anche sull’utilizzo dei dispositivi di protezione individuali con un’ulteriore stretta. In particolare stabilisce che dalle 18 alle 6 sarà obbligatorio indossarli su tutto il territorio nazionale anche all’aperto laddove non sia possibile mantenere il distanziamento e c’è il rischio che si formino assembramenti. Anche in questo caso le Regioni non potranno intervenire.

L’annuncio di Speranza

Contents.media
Ultima ora