×

Matteo Salvini protesta: “Chiudono discoteche e lasciano porti aperti”

Condividi su Facebook

Matteo Salvini ha scatenato sui social una protesta contro la chiusura delle discoteche e l'apertura dei porti.

Matteo Salvini
Matteo Salvini

Matteo Salvini protesta contro la chiusura delle discoteche su Twitter. Una nuova ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza, ha stabilito la chiusura di tutte le discoteche e le sale da ballo in Italia, fino al 7 agosto. Oltre questa decisione è stato stabilito che dalle 18 alle 6 del mattino la mascherina diventa obbligatoria anche all’aperto in tutti i luoghi in cui è più facile creare assembramenti, per cercare di contenere i contagi dovuti anche alla movida.

Un momento di nuovo cambiamento, che ha molto a che fare con la riapertura imminente delle scuole.

La protesta di Matteo Salvini

Sono sospese, all’aperto o al chiuso, le attività del ballo che abbiano luogo in discoteche, sale da ballo e locali assimilati destinati all’intrattenimento o che si svolgono in lidi, stabilimenti balneari, spiagge attrezzate, spiagge libere, spazi comuni delle strutture ricettive o in altri luoghi aperti al pubblico” si legge sulla nuova ordinanza di Roberto Speranza, che ha spiegato che l’attenzione deve rimanere alta proprio per riuscire ad aprire le scuole in sicurezza a settembre.

Non è d’accordo Matteo Salvini che, sul suo profilo Twitter, ha scritto: “Chiudono discoteche e sale da ballo. Lasciano i porti spalancati. Vergogna!“.

Chiudono locali e negozi, terrorizzano e multano gli italiani, mettono a rischio migliaia di aziende e centinaia di migliaia di posti di lavoro. Intanto anche oggi sono sbarcati in Sicilia più di 100 clandestini (quasi 10.000 fra luglio e agosto) e i contagi aumentano in gran parte per colpa di chi arriva dall’estero.

Duri con gli italiani, deboli coi clandestini: governo di incapaci” aveva detto in un’altra occasione il leader della Lega.

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
corrotti berlusconisti minacciano in strada
18 Agosto 2020 10:38

vichi?


Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.