×

Salvini, foto con capo ultras di estrema destra del Brescia: è polemica

Condividi su Facebook

Sta facendo il giro del web la foto che ritrae Salvini accanto al leader di matrice fascista Massimiliano Baldassari a Brescia, dopo un comizio.

salvini foto leader fascista brescia
salvini foto leader fascista brescia

Torna a far parlare di sé il leader della Lega Matteo Salvini, immortalato in una foto accanto al capo ultras della Curva Nord del Brescia Massimiliano Chicco Baldassari, noto simpatizzante di certi ambienti di estrema destra. Baldassari si era candidato già alle amministrative a Brescia nel 2018, e ora è in lizza alle prossime comunali con Azione Sociale.

La reazione di Baldassari: “Io sto con Salvini, toglietemi pure l’amicizia“.

Foto di Salvini con capo ultras

Matteo Salvini si reso protagonista a sua insaputa di un’altra gaffe, ma questa volta politica: ha fatto il giro del web la foto dove il leader della Lega abbraccia Massimiliano Chicco Baldassari, famoso capo della Curva Nord, candidato alle prossime comunali con Azione Sociale e nostalgico di Mussolini.

Matteo Salvini lo scorso mercoledì 2 settembre ha tenuto un comizio elettorale a Roncadelle a sostegno della sindaca candidata Elisa Regosa.

Ironia della sorte, pochi minuti prima veva dichiarato dal palco: “Qui non ci sono fascisti in piazza, ma solo italiani“. Frasi che il popolo del web non ha dimenticato:”Ma che bravo l’ex ministro dell’Interno, — si legge tra alcuni commenti sobri— con la mascherina con il simbolo dei carabinieri, che si fa una bella foto con uno che si tatua sul collo che tutti i poliziotti sono…”.

La reazione di Baldassari

Massimiliano Baldassari ha voluto subito mettere in chiaro la questione: “Pensatela come volete, ma gli unici che difendono il popolo italiano e chi lavora sono lui e la Meloni, i veri razzisti sono i rossi“, scrive Baldassari su Instagram.

A fine luglio il leader di estrema destra aveva mostrato il suo pieno appoggio per la filosofia politica del Carroccio, commentando sui social: “Toglietemi pure l’amicizia, ma io sto con Salvini, può piacere o no ma è l’unico che ha tentato di fermare la mangiatoia della falsa immigrazione e difeso l’Italia.

E ora lo processano. Forza Matteo, io sono con te“. In seguito, aggiunse una foto dove indossava una mascherina con il volto del Duce e la scritta “Torna presto, zio”.

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Marco Alborghetti

Di Bergamo, laureato in Scienze Umanistiche per la Comunicazione e con l'ambizione di diventare giornalista. Lo sport è la mia passione, perché l'Atalanta è un mio pezzo di cuore. Divoro libri, onnivoro musicale, ma ffino ad un certo limite. Ascoltare gli altri è un piacere, scrivere lo è ancor di più.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.