×

La stanza d’ospedale di Berlusconi ha i servizi di una suite

Condividi su Facebook

Berlusconi in ospedale per il coronavirus: la sua stanza sembra una suite.

stanza ospedale berlusconi

L’attenzione mediatica di questi giorni è rivolta in gran parte alle condizioni di salute di Silvio Berlusconi, risultato positivo al coronavirus in Sardegna e oggi, 4 settembre, ricoverato in via precauzionale al San Raffaele di Milano per un lieve peggioramento.

Il leader di Forza Italia era inizialmente asintomatico, ma, vista anche l’età avanzata, nessun aspetto del suo quadro clinico può essere sottovalutato. Berlusconi è dunque in ospedale e si fa un gran parlare della sua stanza, da più parti definita come una vera e propria suite.

La stanza d’ospedale di Silvio Berlusconi

Nello specifico il leader di Forza Italia è ricoverato al sesto piano del nosocomio, nel padiglione “Diamante”.

La struttura, di oltre 300 metri quadrati, ha 9 stanze e 3 bagni. È fornita di Wi-Fi, stampa internazionale, rinfreschi e bibite. A disposizione parrucchiere, estetista, massaggiatori professionali (servizi quest’ultimi di cui naturalmente non potrà usufruire in quanto in isolamento). Non è la prima volta che il leader di Forza Italia vi soggiorna: è già stato ricoverato per un’uveite e, sei mesi fa, ha dovuto sostituire il pacemaker impiantato negli Usa nel 2006.

La diagnosi parla di un principio di polmonite bilaterale. Per questo si è reso necessario il trasferimento in ospedale dove ha passato la notte. Secondo quanto riportato da Il Corriere della Sera, il dottor Zangrillo, medico di fiducia di Berlusconi, avrebbe dovuto superare le resistenze del Presidente di Forza Italia che avrebbe insistito per restare a casa.

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Riccardo Castrichini

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.