×

Scuola, parla Lucia Azzolina: “La riapertura sarà una sfida sanitaria”

Secondo la ministra Azzolina il prossimo anno scolastico non si baserà tanto sulla ripartenza degli istituti, quanto sulla capacità di tenerle aperte.

lucia azzolina e1599377262837 768x467

La ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina torna sul tema della ripartenza della scuola, affermando che dal prossimo 14 settembre inizierà una vera e propria sfida sanitaria. Nella cornice della festa del Fatto Quotidiano, alla quale ha partecipato anche il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, la ministra Azzolina ha specificato che il nodo fondamentale del prossimo anno scolastico non sarà tanto la riapertura degli istituti quanto la capacità di tenerli aperti.

Scuola, l’opinione della ministra Azzolina

Interrogata sulla questione della riapertura prevista per il prossimo 14 settembre, la ministra ha evidenziato il ruolo cruciale che potrà avere l’app Immuni nello scongiurare eventuali nuovi contagi: “Il punto non è far ripartire le scuole, ma tenerle aperte.

Dal 14 settembre diventa una sfida soprattutto sanitaria. Con l’app Immuni è molto più facile capire chi è entrato in contatto con i casi positivi e ridurre le persone in quarantena. Invito i ragazzi a scaricare la app immuni, che è utile e utilizzata anche in altri Paesi”.

L’Azzolina è poi tornata sul protocollo da attivare in caso emergesse la positività di un alunno all’interno di un istituto: “In caso di contagio, lo studente viene messo in una stanza con personale formato e si chiamano immediatamente i genitori.

Un ruolo fondamentale lo avranno le Asl, nessun dirigente o docente verrà lasciato solo. Sarà il dipartimento di prevenzione sociale a dire chi andrà in quarantena. Lo sappiamo che il rischio zero non esiste, ma abbiamo lavorato in maniera intensa per minimizzarlo”.

Contents.media
Ultima ora