×

Dl Semplificazioni, Mattarella lo firma ma contesta norme non attinenti

Condividi su Facebook

Il presidente della Repubblica Mattarella ha promulgato il dl Semplificazioni sollevando però perplessità su alcune norme non attinenti al testo.

Nella giornata dell’11 settembre il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha promulgato la legge di conversione del dl Semplificazioni, inviando però allo stesso tempo al presidente dei Consiglio Conte e ai presidenti di Camera e Senato Fico e Casellati una lettera in cui esprime perplessità su alcune norme presenti all’interno del decreto che non sono attinenti alle finalità del testo.

Tra queste, Mattarella evidenzia in particolare la modifica di 15 articoli del Codice della Strada contenuta all’interno dell’articolo 49 del dl.

Dl Semplificazioni, Mattarella promulga il testo

Nella lettera consegnata dal presidente Mattarella alle alte cariche dello Stato si possono leggere le finalità del dl Semplificazioni approvato dal Parlamento nella giornata di giovedì: “Il decreto-legge intende corrispondere alla duplice esigenza di agevolare gli investimenti e la realizzazione delle infrastrutture attraverso una serie di semplificazioni procedurali, nonché di introdurre una serie di misure di semplificazione in materia di amministrazione digitale, responsabilità del personale delle amministrazioni, attività imprenditoriale, ambiente ed economia verde, al fine di fronteggiare le ricadute economiche conseguenti all’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Poche righe dopo tuttavi,a il capo dello Stato precisa come alcune norme presenti all’interno del testo divergano sensibilmente dalle suddette finalità: “Il testo a me presentato, con le modifiche apportate in sede parlamentare, contiene diverse disposizioni, tra cui segnatamente quelle contenute all’articolo 49, recante la modifica di quindici articoli del Codice della strada, che non risultano riconducibili alle predette finalità e non attengono a materia originariamente disciplinata dal provvedimento.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.