×

Musumeci: tolta quarantena per chi arriva da Spagna, Croazia, Malta e Grecia

Il governatore della Sicilia ha firmato un'ordinanza, con la quale toglie l'obbligo di quarantena per chi rientra da Malta, Spagna, Croazia e Grecia.

Musumeci quarantena
Musumeci quarantena

Mentre il Cts valuta la possibilità di abbreviare la quarantena, facendola diventare di 10 giorni e non più 14, il governatore della Sicilia, Nello Musumeci, ha tolto l’obbligo di quarantena per chi arriva da Spagna, Croazia, Grecia e Malta.

Ordinanza di Musumeci: chi non farà la quarantena

Con una nuova ordinanza firmata da Musumeci, la Sicilia annulla l’obbligo di quarantena per chi rientra da Croazia, Grecia, Malta o Spagna, considerati alcuni dei paesi più a rischio a causa dell’incremento di contagi da coronavirus.

Solo un mese prima, il governatore Musumeci aveva firmato l’ordinanza che prevedeva una stretta nei controlli sul coronavirus per chi arrivava in Sicilia. Gli isolani di rientro da Spagna, Malta e Grecia avevano l’obbligo di fare 14 giorni di quarantena per poi “essere sottoposti a tampone”. I turisti passati per uno di quei Paesi dovevano registrarsi all’app Sicilia Si Cura e indossare sempre la mascherina, sia al chiuso sia all’aperto.

Restano valide, invece, le misure stabilite con l’ordinanza del ministro della Salute del 12 agosto scorso. Il governo prevede che chi torna in Italia dopo un soggiorno in Grecia, Malta, Croazia o Spagna, e che è stato lì nell’arco dei 14 giorni antecedenti, si sottoponga a tampone.

Inoltre, tutti coloro i quali arrivano da Croazia, Grecia, Malta o Spagna sono obbligati a comunicare il loro arrivo in Italia al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio.

Qualora si presentassero sintomi compatibili con il Covid-19, è obbligatoria l’immediata segnalazione alle aziende sanitarie, contattabili attraverso i numeri telefonici dedicati. In attesa di essere sottoposti a tampone, si raccomanda l’isolamento.

Contents.media
Ultima ora