×

Dpcm del 15 ottobre: possibili restrizioni per evitare nuovo lockdown

Il governo starebbe pensando di introdurre nuove restrizioni, oltre all'obbligo di mascherine all'aperto, nel dpcm del 15 ottobre 2020.

conte-firma-dpcm

Alla luce del boom di contagi che il 7 ottobre hanno superato quota 3.500, il dpcm in vigore dal 15 ottobre su cui il governo deve ancora discutere potrebbe contenere nuove restrizioni. L’obiettivo è quello di evitare un nuovo lockdown nazionale.

Dpcm 15 ottobre: nuove restrizioni?

Nel corso della sua informativa alla Camera il ministro della Salute Roberto Speranza aveva parlato di un rafforzamento delle misure anti coronavirus il cui primo segnale è da ravvisare nell’obbligo di tenere sempre con sé la mascherina all’aperto.

Come chiarito dal provvedimento in vigore da giovedì 8 ottobre, il dispositivo andrà indossato in caso di assembramenti o di contatti con persone non conviventi.

Per evitare che la situazione possa sfuggire di mano, l’esecutivo starebbe però pensando ad altre limitazioni da introdurre del decreto che entrerà in vigore dal 15 ottobre. Nei confronti con le Regioni che avranno luogo nei giorni precedenti, i ministri competenti, sentito il Comitato tecnico-scientifico, potrebbero proporre ulteriori strette.

Tra queste, si ipotizza, l’anticipazione della chiusura di bar e ristoranti alle 22 o alle 23 per fermare la movida. Ma anche un limite al numero di persone che possono essere presenti agli assembramenti, compresi quelli nelle case private. Oppure la riduzione dei partecipanti a eventi e feste. Attualmente il limite è di 200 persone al chiuso e mille all’aperto, ma non si esclude che possa essere abbassato. Per il momento sembra scongiurata l’ipotesi di iniziare con le chiusure delle attività commerciali, da attuare solo se la situazione dovesse precipitare.

Contents.media
Ultima ora