×

Covid, aumento contagi: Governo pensa a nuove restrizioni per eventi

Condividi su Facebook

Non si parla di nuovi lockdown, ma l'aumento di casi di covid fa pensare a nuove restrizioni per quanto riguarda feste ed eventi pubblici.

covid-nuove-restrizioni

La nuova cospicua ondata di contagiati da Covid-19 preoccupa il Governo che intende mettere nuove restrizioni su eventi pubblici e feste. Nessun nuovo lockdown, ma nuove strette potrebbero arrivare nei prossimi giorni, riguardanti soprattutto gli eventi di massa.

Covid, nuove restrizioni per gli eventi

Dopo l’approvazione dei nuovo dpcm che obbliga all’utilizzo delle mascherine da parte di tutti anche all’aperto, il Governo, confrontatosi con il Cts, ha in mente di prevenire l’aumento di contagi da Covid-19 con un ulteriore stretta su feste ed eventi pubblici.

Nessun nuovo lockdown in vista: “Non ce lo potremmo permettere” afferma la sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa. In questa nuova fase del virus, che ha portato nelle scorse ore a un aumento di più di 4 mila contagi in un giorno, si prendono in considerazione solo piccole nuove limitazioni territoriali.

Come quella appena decisa nella città di Latina.

Le possibili strette riguarderanno, in particolare, gli eventi di piazza e quelli nei locali pubblici. Compleanni, matrimoni, cerimonie varie, potrebbero subire una stretta circa il numero di invitati. Le manifestazioni dei negazionisti, previste per il 10 ottobre nella Capitale, e la Marcia Perugia-Assisi, sono sotto osservazione del Governo.

La soglia dei partecipanti a un evento al chiuso è fissata a quota 200, per quelli all’aperto è consentita la partecipazione di massimo 1000 persone.

Scuole no a rischio chiusura

Per l’esecutivo rimane fondamentale mantenere aperte le scuole. Nessuna nuova limitazione, le classi continueranno a svolgere le loro lezioni in presenza per quanto possibile. Di fondamentale importanza anche lo svolgimento delle attività economiche e commerciali, settori che hanno particolarmente risentito dei due mesi di lockdown.

Messinese, classe 1993, laureata magistrale in "Media, comunicazione digitale e giornalismo” presso La Sapienza di Roma. Collabora con “Auralcrave”, “Che tv fa”, “Metropolitan Magazine”.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Maria Zanghì

Messinese, classe 1993, laureata magistrale in "Media, comunicazione digitale e giornalismo” presso La Sapienza di Roma. Collabora con “Auralcrave”, “Che tv fa”, “Metropolitan Magazine”.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.