×

Chi era Jole Santelli, Presidente della Calabria morta a 51 anni

Condividi su Facebook

Jole Santelli, neo eletta Presidente della Calabria, è morta a soli 51 anni: era malata da tempo.

chi è Jole Santelli
chi è Jole Santelli

Era da poco stata eletta nuova Presidente della Regione Calabria, con un distacco di circa 20 punti, ma dopo aver vinto sugli avversari non è riuscita a sconfiggere la malattia contro la quale lottava da tempo: Jole Santelli è morta a soli 51 anni nella notte tra il 14 e il 15 ottobre 2020.

Durante l’ultima campagna elettorale si era detta “emozionata” per la designazione e “pronta ad affrontare la sfida regionale con tutta la passione che mi è propria”. Aveva quindi ringraziato i tre leader del centrodestra “e tutti i responsabili dei partiti e delle liste a sostegno di questa candidatura che nasce dalla consapevolezza di dover lavorare per rendere giustizia a una regione che vive una fase di oscurantismo senza precedenti”. Jole Santelli, parlamentare che milita da anni tra le fila del partito di Silvio Berlusconi, era anche coordinatrice di FI in Calabria ed è stata vicesindaco di Cosenza.

Per lei il “compito più importante è quello di dare un brand identitario alla Calabria”. La sua regione, infatti, “non è solo cronaca e negatività, ma un luogo pieno di tradizioni e di cultura”.

Chi era Jole Santelli

“Il mio desiderio è restituire speranza ai calabresi, lavorare con abnegazione, riaccendere la luce in un tunnel che non è il destino immane di una regione”, aveva detto con determinazione la Santelli, la quale si è detta “particolarmente grata per essere stata scelta dai leader nazionali” e “cosciente della necessità di agire usando il cuore, per uscire dalle acque stagnanti cui la sinistra ha costretto la Calabria“.

Per lei “questa campagna elettorale farà conoscere ai calabresi il nostro programma, strumento di governo efficace del territorio, intriso di argomenti che nascono nella sensibilità dei nostri concittadini. Saranno i fatti a parlare e a restituirci l’immagine veritiera di una regione dinamica e pronta a risollevarsi”.

La scelta della Santelli ha provocato la dura reazione di Mario Occhiuto, attuale sindaco di Cosenza e a lungo candidato in pectore di Forza Italia per le Regionali in Calabria.

Sondaggi alla mano, il centrodestra capitanato da Jole Santelli resta il grande favorito delle prossime Regionali.

La biografia

Leva 1968, la candidata del centrodestra in Calabria avrebbe compiuto 51 anni il 28 dicembre. Calabrese doc, è nata a Cosenza, città che ama è di cui è stata vicesindaco. È diventata avvocato dopo aver conseguito la laurea in Giurisprudenza, collaborando anche con lo studio legale dell’avv. Tina Lagostena Bassi

Quando, durante un vertice ad Arcore tra Silvio Berlusconi, Matteo Salvini e Giorgia Meloni, la Lega ha posto il veto su Mario Occhiuto, la scelta è ricaduta su Jole Santelli.

La deputata di Forza Italia fino al 9 dicembre 2019, giorno delle sue dimissioni, è stata vicesindaco a Cosenza proprio al fianco del sindaco Occhiuto.

La parlamentare calabrese è entrata alla Camera nel 2001: da allora è stata sempre rieletta nelle successive consultazioni. La Santelli è stata coordinatrice in Calabria di Forza Italia e un punto di riferimento per gli azzurri il suo partito in Regione. Durante la sua esperienza parlamentare, è stata sottosegretaria alla Giustizia durante il secondo governo Berlusconi a al Lavoro nel corso del breve governo Letta.

Il ritiro di Occhiuto

Mario Occhiuto ha accolto l’invito del leader di Forza Italia, ritirando così la propria candidatura alla presidenza della Regione Calabria. Il sindaco di Cosenza ha poi commentato su Facebook la sua scelta, scrivendo: “Sono abituato a costruire, non a distruggere”. Occhiuto non era gradito alla Lega per il suo passato giudiziario, ma il sindaco sembrava voler andare avanti nella sua corsa. Su Facebook ha però aggiunto: “Non ho chiesto in cambio incarichi per me stesso e non rivestirò alcun ruolo nell’ente regione“. Lui stesso, inoltre, ha confermato la candidatura dell’ex vicesindaco della sua città. Infatti, ha fatto sapere di aver “proposto alla candidata a presidente Jole Santelli di recepire nel suo programma quelle idee su cui tanto avevamo puntato riguardo alla svolta ecologica e ai nuovi investimenti creativi e innovativi. E le ho chiesto di farsi parte attiva, una volta eletta, per l’accelerazione dei cantieri con opere in corso nella città di Cosenza e per l’avvio delle procedure per la realizzazione del nuovo Ospedale sul sito da noi proposto”.

chi è Jole Santelli

Anche Giuseppe Nucera ha rinunciato alla candidatura. Infatti Nucera, che era già presidente di Confindustria Reggio Calabria, ha deciso di appoggiare Santelli. La parlamentare di Forza Italia è sostenuta non solo da Forza Italia, ma anche da Lega, Fratelli d’Italia, Casa delle libertà e lista Jole Santelli presidente. Con “Tesoro Calabria” resta in corsa Carlo Tansi, ex capo della protezione civile regionale.

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Redazione Notizie.it

La redazione è composta da giornalisti di strada, fotografi, videomaker, persone che vivono le proprie città e che credono nella forza dell'informazione dal basso, libera e indipendente. Fare informazione, per noi, non è solo un lavoro ma è amore per la verità.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.