×

Ordinanza Lombardia, scatta il coprifuoco dalle 23 alle 5

Condividi su Facebook

La Lombardia con la nuova ordinanza impone il coprifuoco da giovedì 22 ottobre durante le ore serali e notturne e l'obbligo dell'autocertificazione.

attilio fontana conto bahamas
Il conto alle Bahamas di Attilio Fontana

Firmata la nuova ordinanza in Regione Lombardia che impone il coprifuoco dalle ore 23:00 alle ore 5:00, a partire da giovedì 22 ottobre. A nessuna sarà permesso di uscire dalle proprie abitazioni se non per certificate esigenze. Per questo motivo sarà obbligatorio portare con sè l’autocertificazione che possa comprovare l’eventuale necessità.

Coprifuoco Lombardia: firmata l’ordinanza

È stata firmata l’ordinanza che obbliga al coprifuoco durante le ore notturne nella Regione Lombardia. Il Presidente, Attilio Fontana, ha ottenuto l’ok da parte prima del Ministro della Salute, Roberto Speranza, poi del Governo.

I nuovi divieti obbligheranno i cittadini lombardi a rimanere all’interno delle loro abitazioni dalle 23 alle 5. Ritorna l’uso delle autocertificazioni per chi, con comprovate esigenze, sarà costretto a uscire durante le ore di coprifuoco o recarsi fuori dalla regione.

Multe salate da 400 fino a 3 mila euro i trasgressori. L’ordinanza di Fontana arriva a causa dell’impennata di contagi nella Lombardia – con più di 4 mila positivi in un giorno – ma anche altri governatori stanno già pensando a dei mini-lockdown e altri coprifuoco, come la Campania e il Lazio.

Positivi in aumento, chiudono anche i centri commerciali

La paura è cresciuta a vista d’occhio e la Lombardia, regione che più di tutti ha pagato in termini di decessi e malati Covid, è dovuta correre ai ripari prima che, come previsto, si arrivasse a un sovraccarico nelle terapie intensive, come accaduto lo scorso marzo e aprile.

Per evitare che si arrivi a situazione estreme, già vissute, la Regione, insieme ai sindaci dei capoluoghi e all’Anci, hanno richiesto la chiusura, durante il fine settimana, di tutti i centri commerciali.

Con esclusione delle attività e degli esercizi commerciali che vendono beni di prima necessità.

Messinese, classe 1993, laureata magistrale in "Media, comunicazione digitale e giornalismo” presso La Sapienza di Roma. Collabora con “Auralcrave”, “Che tv fa”, “Metropolitan Magazine”.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Maria Zanghì

Messinese, classe 1993, laureata magistrale in "Media, comunicazione digitale e giornalismo” presso La Sapienza di Roma. Collabora con “Auralcrave”, “Che tv fa”, “Metropolitan Magazine”.

Leggi anche

Contents.media