×

Attentato Nizza, Lamorgese e Gabrielli saranno sentiti al Copasir

Condividi su Facebook

Il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e il capo della Polizia Gabrielli saranno nei prossimi giorni al Copasir per un’audizione.

Nizza Lamorgese Gabrielli Copasir
Nizza Lamorgese Gabrielli Copasir

Il ministro dell’Interno Luciana Lamorgese e il capo della Polizia Franco Gabrielli avranno a breve un colloquio con il Copasir, il comitato parlamentare per la sicurezza della Repubblica. L’audizione al Copasir che dovrebbe aver luogo nei prossimi giorni ha come filo conduttore lo sbarco dell’attentatore di Nizza che era arrivato in Italia sul barcone a Lampedusa lo scorso settembre.

L’uomo, un tunisino di 21 anni dopo esser sbarcato a Lampedusa avrebbe poi trascorso il periodo di quarantena a Bari. Poi l’arrivo in Francia, dove è stato l’autore di un efferato crimine a Nizza ai danni di tre persone.

Nel frattempo con una diretta su Facebook è arrivata la condanna da parte del segretario della Lega Matteo Salvini “Conte e Lamorgese hanno la responsabilità morale di quello che è successo a Nizza”, ha dichiarato il segretario della Lega ed ex ministro dell’Interno.

Tono più pacato, ma comunque parole più dure quelle del Sindaco di Lampedusa che ha ribadito ancora una volta la non responsabilità degli sbarchi all’interno di Lampedusa.

Nizza, Lamorgese e Gabrielli sentiti al Copasir

Il tunisino di 21 anni autore dell’attentato dell’attentato a Nizza sarebbe sbarcato a Lampedusa e precisamente lo scorso venti settembre. Questa la notizia trapelata che ha portato il ministro dell’Interno Lamorgese e il Capo della Polizia Franco Gabrielli ad essere sentiti al Comitato Parlamentare per la sicurezza della Repubblica. Si tratterebbe di un’audizione fondamentale volta ricostruire i dettagli che avrebbero portato l’attentatore 21enne e poi sbarcare da clandestino in Francia, così come hanno ricostruito prime indiscrezioni degli inquirenti.

Una notizia che avrebbe poi portato il ministro della Lega Salvini e Giorgia Meloni a chiedere le dimissioni del ministro Lamorgese. “Questo tizio non doveva sbarcare e non doveva essere libero di girare per l’Europa e spargere sangue. Signor Conte chieda scusa, signora Lamorgese chieda scusa al popolo francese e italiano e si dimetta”, ha detto Matteo Salvini con tono risoluto nella sua diretta su Facebook.

Le parole del Sindaco di Lampedusa

Su questo tema si è espresso anche il primo cittadino di Lampedusa dichiarando: “L’attentato di Nizza è un attentato all’Europa. Le notizie di stampa sul percorso fatto dall’attentatore prima di arrivare in Francia confermano che l’intero meccanismo di gestione dei flussi migratori ha bisogno di regole condivise a livello comunitario, ed evidentemente di controlli più approfonditi. Sull’attentato ha iniziato a lavorare anche la procura antiterrorismo di Tunisi che ha avviato un’indagine contro ignoti.

Classe 1989, laureata in Lingue per il turismo e il commercio internazionale, gestisce il blog musicale "432 hertz" e collabora con diversi magazine.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Valentina Mericio

Classe 1989, laureata in Lingue per il turismo e il commercio internazionale, gestisce il blog musicale "432 hertz" e collabora con diversi magazine.

Leggi anche

Contents.media