×

Covid, Salvini: “Governo non rubi il Natale ai bambini. Basta paura”

Salvini sul Natale e il covid: "Non si può fare su Skype, basta terrore".

covid Salvini Natale

Matteo Salvini continua ad attaccare il governo giallorosso, da lui in più occasioni criticato sia nel complesso che in riferimento ai singoli rappresentanti. L’ultimo colpo del leghista in tal senso riguarda il tanto discusso Natale che, con le possibili nuove regole anti covid che verranno inserite nel prossimo dpcm, sarà senza dubbio diverso dagli altri anni.

Niente feste allargate, cenoni e veglioni, ma pochi parenti stretti e un coprifuoco da rispettare anche la notte di Natale. Per Salvini tutto questo è sbagliato e, malgrado i dati ancora molto aspri della pandemia, il governo non dovrebbe privare gli italiani di una festa così importante.

Covid, Salvini sul Natale

Nel corso di una diretta su Facebook Salvini ha detto: “Se i dati della pandemia di Coronavirus lo consentono, perché non concedere a chi vuole tornare a casa per Natale di rivedere i suoi cari? Si può fare senza seminare paura e terrore prima del tempo”.

Il leader dell’opposizione torna dunque a far leva sugli stessi discorsi che faceva anche la scorsa estate, quando si batteva affinché tutto, dalle discoteche ai bar, potesse riaprire. Il governo al momento sembra però aver assunto una linea diversa e, per evitare quanto è accaduto dopo l’estate, ha deciso di seguire la linea del rigore.

“Nessuno pensa a fare cenoni o veglioni di 500 persone, gli italiani non sono matti – prosegue Salvini – ma almeno fargli passare qualche ora in serenità con la propria famiglia.

Spero che non rubino il Natale ai bambini, io spero in un Natale in famiglia, coi figli, la mamma e il papa, con i nonni. No a un Natale su Skype. Non rubate questo sogno ai bambini, a chi vuol rivedere i nonni”.

Contents.media
Ultima ora