×

Renzi: “Recovery Fund? Il governo cade se Conte non indietreggia”

Matteo Renzi prosegue con la linea dura sul Recovery Fund: "Se Conte vuole pieni poteri come Salvini, io dico no".

Renzi Recovery Fund Conte

Il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, fautore del governo Conte II, ma azionista di minoranza dello stesso, continua a mandare avvertimenti al presidente del Consiglio sulla questione del Recovery Fund. L’ex sindaco di Firenze non vuole l’istituzione di una task force con a capo Conte per la gestione dei fondi europei, ritenendo la stessa una svalutazione dei poteri del parlamento e dell’esecutivo.

In un’intervista a El Pais, Renzi non ha usato mezzi termini sul tema: Se Conte vuole pieni poteri come Salvini, io dico no“.

Renzi sul Recovery Fund e Conte

“Non è un problema di posti, che pure mi hanno offerto – dice Renzi – Il meccanismo del dibattito sulle regole istituzionali non può essere compensato con un piccolo accordo”. “Conte – prosegue – sta viaggiando in contromano su un’autostrada”, ma “se recupera la lucidità e frena su questa misura assurda, siamo pronti a ragionare sulla questione”.

Un veto in pieno regola, così come quelli che lo stesso Renzi criticava nel 2017, specie quando questi arrivavano da piccoli partiti come lo è ora Italia Viva. Ma la politica, è cosa nota, ha la memoria corta.

Nel suo discorso Renzi include poi anche parte del suo vecchio partito, il Pd, che pubblicamente è schierato contro l’iniziativa del leader di Italia Viva, ma che invece in privato avrebbe ben altre idee: “Molti di quelli che in pubblico prendono le distanze da me, in privato riconoscono che le nostre critiche sono giuste e autentiche.

Per questo spero che Conte si fermi”. E dunque, in caso di sfiducia cosa potrebbe accadere al governo? “La bussola per il Presidente della Repubblica è la Costituzione – dice Renzi – E la Costituzione dice che si verifica se c’è una maggioranza in Parlamento. Spero che non si arrivi a tanto ma se si arrivasse lì, scommetto sulla presenza di un’ampia maggioranza parlamentare. Penso che voteremo per le politiche nel 2023″. Un Giuseppe stai sereno in piena regola? Solo il tempo potrà dirlo.

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Riccardo Castrichini

Nato a Latina nel 1991, è laureato in Economia e Marketing. Dopo un Master al Sole24Ore ha collaborato con TGcom24, IlGiornaleOff e Radio Rock.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora