×

Manovra, il governo ottiene la fiducia alla Camera: 314 sì e 230 no

La Camera ha posto la fiducia sulla manovra economica con 314 sì: il testo verrà approvato il 27 dicembre prima di passare in Senato.

Camera
Camera

Via libera dalla Camera alla manovra economica: il governo ha incassato la fiducia che aveva posto sul maxiemendamento con 314 voti favorevoli e 230 contrari. Il testo, che contiene 1.150 commi con i 254 emendamenti approvati nel precedente weekend in commissione Bilancio, è pronto ad essere votato domenica 27 dicembre quando l’Aula riprenderà con gli ordini del giorno alle 10, con le dichiarazioni di voto finale alle 19 e la votazione effettiva alle 20:30.

La Camera vota la fiducia sulla manovra

Durante il dibattito non sono mancate le polemiche, innescate sia dalle opposizioni che da partiti della stessa maggioranza. In particolare Luigi Marattin di Italia Viva ha lamentato come il governo avesse presentato al Parlamento la legge di bilancio un mese dopo la scadenza e ora “non si presenta nemmeno alle dichiarazioni di voto. Poi siamo noi quelli strani eh“. A testimoniarlo una foto da lui postata sui propri canali social in cui mostrava i banchi dell’esecutivo vuoti.

A difendere la manovra ci ha pensato il Partito Democratico tramite la voce di Marianna Madia. “Con questo provvedimento proviamo a contenere gli effetti di una drammatica pandemia, prima di tutto quelli sul lavoro“, ha affermato. Ha poi elencato le principali disposizioni contenute tra cui cassa integrazione, interventi per i lavoratori più in difficoltà, ammortizzatori sociali per gli autonomi e misure per gli esodati.

Non è d’accordo l’opposizione che ha definito la legge di bilancio “priva di strategia ma piena di mancette in favore dei partiti di maggioranza“.

Il capogruppo di Fratelli d’Italia alla Camera Francesco Lollobrigida ha dichiarato di “sfilarsi da questo mercimonio cercando di agire su grandi temi“.

Contents.media
Ultima ora