×

Rientro a scuola dal 7 gennaio per il 50% degli studenti: l’ordinanza

Condividi su Facebook

Previsto per il 7 gennaio il rientro a scuola del 50% degli studenti delle scuole superiori: Speranza ha firmato l'ordinanza.

Scuole
Scuole

Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l’ordinanza per il rientro a scuola del 7 gennaio: questa prevede che, negli istituti superiori, ritorni sui banchi il 50% degli studenti.

Rientro a scuola 7 gennaio per 50% studenti

Sul testo del provvedimento, già pubblicato in Gazzetta Ufficiale, si legge che le scuole secondarie di secondo grado dovranno adottare forme flessibili nell’organizzazione dell’attività didattica, in modo che, dal 7 gennaio al 15 gennaio 2021, sia garantita l’attività didattica in presenza al 50% della popolazione studentesca.

La restante parte dell’attività sarà erogata tramite la didattica digitale integrata.

Per ciò che si farà dopo il 15 gennaio si dovrà attendere un nuovo dpcm in cui il governo stabilirà se continuare con questa modalità oppure se aumentare/diminuire la percentuale di studenti in classe. Valutazioni in questo senso si potranno fare comunque dopo aver valutato eventuali effetti sul contagio dati dalle festività natalizie.

Si tratta di una decisione giunta al termine di una serie di trattative nella maggioranza dopo che il 23 dicembre, nel corso dell’ultimo incontro Stato-Regioni, si era raggiunto un accordo per far riprendere le lezioni in presenza anche alle superiori.

È un bene per tutti, senza distinzioni. Lavoriamo per assicurare le migliori condizioni possibili e per garantire sicurezza ai ragazzi e tranquillità alle loro famiglie“, aveva commentato il presidente dell’Anci Antonio Decaro. Ogni Regione potrà comunque introdurre restrizioni in base alla propria situazione epidemiologica. Il governatore Vincenzo De Luca ha per esempio già annunciato che in Campania “non riapriremo tutto il 7” prima di aver valutato l’andamento dei contagi.

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
Roberta
29 Dicembre 2020 13:22

E per le università che vogliamo fare…. Paghiamo affitti e bollette e poi studiano da casa i ragazzi tanto in questo periodo i genitori hanno lavorato tanto


Contatti:
Debora Faravelli

Nata in provincia di Como, classe 1997, frequenta la facoltà di Lettere presso l'Università degli studi di Milano. Collabora con Notizie.it

Leggi anche

Contents.media