×

Recovery plan, modificata la bozza: i fondi per la sanità salgono a 19,7 miliardi

Condividi su Facebook

Il governo ha modificato la bozza per il Recovery Plan aumentando tra gli altri anche i fondi destinati alla sanità, che salgono a 19,7 miliardi.

Nelle ultime ore l’esecutivo ha modificato la bozza del Recovery Plan aumentando tra le altre cose anche i fondi destinati alla sanità, che salgono a 19,7 miliardi dall’iniziale cifra di 14,5 miliardi precedentemente molto criticata da diversi esponenti politici, anche della stessa maggioranza di governo.

Complessivamente, le risorse per finanziare i progetti del Recovery Plan salgono a 222,03 miliardi di euro.

Recovery Plan, governo modifica la bozza

A seguito delle modifiche apportate dal governo i fondi per la sanità salgono dunque di cinque miliardi, accogliendo le richieste dei renziani di Italia Viva ma anche dello stesso ministro Roberto Speranza, che aveva lamentato la scarsità di risorse. Aumentano anche i fondi per turismo e cultura da 3 a 8 miliardi di euro e quelli per le infrastrutture per una mobilità sostenibile da 27,7 a 32 miliardi di euro.

Aumentate di dieci miliardi anche le risorse per l’occupazione giovanile come chiesto anche da Matteo Renzi che le aveva definite il grande assente della bozza precedente.

Dall’altra parte il riposizionamento delle risorse al fine di evitare di superare i paletti del debito fa perdere fondi al capitolo sulla transizione ecologica, che si ritrova con cinque miliardi di euro in meno rispetto alla bozza iniziale.

Tre miliardi in meno anche per il settore digitalizzazione, innovazione, competitività e cultura, mentre cala di quasi dieci miliardi lo stanziamento per la riqualificazione e l’efficientamento energetico egli edifici. Quest’ultimo capitolo originariamente prevedeva anche 5,5 miliardi destinati alla riqualificazione degli ospedali, ma è probabile che questa singola voce sia stata spostata all’interno del capitolo sulla sanità.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Contents.media