×

Redditi del governo, Conte perde un milione di euro: Lamorgese la più ricca

Condividi su Facebook

Stando all'ultima dichiarazione dei redditi Giuseppe Conte ha perso oltre un milione di euro rispetto al 2019, allineandosi ai suoi ministri.

sondaggio Ipsos consenso Conte

Oltre un milione di euro in meno rispetto all’anno precedente per il premier Giuseppe Conte: è questo quello che emerge spulciando le dichiarazioni dei redditi relative al periodo d’imposta 2019 presentate dal presidente del Consiglio e dai membri del suo governo.

Conte si allinea quindi a quanto dichiarato dai suoi ministri, anche se rimane secondo il classifica dietro alla ministra dell’Interno Luciana Lamorgese, che guida il gruppo come membro più “ricco” dell’esecutivo.

Redditi del governo, in testa Lamorgese

Come già detto, in testa alla classifica dei redditi troviamo la ministra dell’Interno Lamorgese con 229.160 euro dichiarati, mentre dietro abbiamo invece lo stesso premier Conte con 158.474 euro e il ministro della Difesa Lorenzo Guerini con con 128.687 euro.

Il calo di reddito del premier è spiegabile con il fatto che il 2019 è stato il suo primo anno interamente dedicato all’attività politica, senza dunque le entrare relative all’attività da avvocato e all’insegnamento universitario. L’anno precedente Conte aveva infatti dichiarato 1.155.229 euro.

Sotto i 100mila euro di reddito troviamo invece il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, con 99.703 euro e il ministro degli Affari regionali, Francesco Boccia con 98.471 euro.

A pari merito con quest’ultimo ci sono anche il ministro della Pubblica amministrazione, Fabiana Dadone e il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, che hanno dichiarato lo stesso reddito.

A seguire ecco poi Vincenzo Spadafora, che ha dichiarato con 97.223 euro, la minstra dell’Istruzione, Lucia Azzolina con 96.275 euro, il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Federico D’Incà con 95.815 euro, il ministro della Giustizi, Alfonso Bonafede con 93.436 euro, il ministro del Sud Giuseppe Provenzano con 90.474 euro, la ministra per l’Innovazione Paola Pisano con 81.441 euro e il ministro della Salute Roberto Speranza con 80.542 euro.

I ministri più “poveri”

Al di sotto della soglia degli 80mila euro dichiarati nel 2020 appena passato ci sono infine il ministro della Cultura Dario Franceschini con 78.545 euro, la ministra per le Pari Opportunità Elena Bonetti con 70.364 euro e il ministro per gli Affari europei Vincenzo Amendola con 33.375 euro. All’ultimo posto ci sarebbe inoltre il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri con 31.874 euro dichiarati, il quale percepisce però anche 78.760 euro come parlamentare europeo.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
1 Commento
più vecchi
più recenti
Inline Feedbacks
View all comments
graziella
12 Gennaio 2021 13:37

visto che ci rimette torni al suo lavoro!!!!!! non dica per il bene del paese e cose simili che rimane…….chi ci crede??????


Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Contents.media