×

Crisi di governo, la storia Facebook contro Renzi apparsa sul profilo di Conte

Condividi su Facebook

Sul profilo Facebook di Giuseppe Conte è apparsa per pochi minuti una storia che invitava a sostenere il premier e mandare a casa Matteo Renzi.

All’indomani della crisi di governo continuano le schermaglie social tra il leader di Italia Viva Matteo Renzi e il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Nella giornata del 14 gennaio infatti, sul profilo Facebook ufficiale del premier è apparsa soltanto per pochi minuti una storia nella quale appariva la seguente scritta a caratteri cubitali: “Se vuoi mandare Renzi a casa e supporti Conte iscriviti nel gruppo”.

Ancora non è chiaro però chi sia stato a pubblicare il contenuto.

Governo, la storia di Conte contro Renzi

La storia Facebook invitava inoltre gli utenti a iscriversi al gruppo “Conte premier – Renzi a casa”, che risulta attualmente amministrato dalla pagina di agenzia media/stampa Infopolitica. A sua volta Infopolitica rimandava al sito internet Informazionevera.it, che però risulta inesistente sul web. Ci si domanda a questo punto ci ci sia dietro a questa misteriosa mossa propagandistica, che punta a un rafforzamento dell’immagine del premier in vista di un probabile rimpasto di governo dopo la fuoriuscita delle ministre di Italia Viva.

Interrogato in merito alla questione, lo staff di Palazzo Chigi nega di essere a conoscenza del contenuto. Il responsabile della comunicazione Dario Adamo ha dichiarato: “Si tratta infatti di contenuti da cui il Presidente del Consiglio ed il suo staff comunicazione si dissociano totalmente, poiché in contrasto con il modo di pensare e di intendere la politica da parte del Presidente Conte, che ha sempre avuto come punto di riferimento il ‘rispetto della persona’, anche di coloro che, nell’ambito del confronto politico, possono ritrovarsi su posizioni diametralmente opposte.

[…] Stiamo facendo verifiche per capire cosa è successo ma io e il mio staff siamo estranei alla cosa”. Al momento i collaboratori del presidente del Consiglio non escludono nemmeno che il profilo di Conte sia stato hackerato.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Contents.media