> > “Genitore 1” e “Genitore 2” tornano sulle carte d’identità: l’an...

“Genitore 1” e “Genitore 2” tornano sulle carte d’identità: l’annuncio

Luciana Lamorgese

Il provvedimento è stato annunciato dalla Lamorgese.

La carta d’identità dei minori sotto i 14 anni d’età riparte con la dicitura genitore 1 e genitore 2.

Questo è quanto deciso da Luciana Lamorgese in qualità di ministro dell’Interno. Si tratta di una decisione che sovverte quella intrapresa tempo fa da Matteo Salvini.

Genitore 1 e genitore 2, la novità

Nei fatti genitori 1 e genitore 2 andranno a sostituire la dicitura padre e madre. Il Garante per la protezione dei dati personali ha evidenziato delle criticità per la vecchia disposizione. Questo provvedimento adottato dall’ex ministro Salvini aveva scatenato numerose polemiche per la discriminazione dei genitori dello stesso sesso.

“Il garante della privacy ha rilevato che la dicitura padre e madre nella carta d’identità digitale ha comportato forti criticità – commenta la Lamorgese – dal punto di vista della di protezione dei dati e della tutela dei minori. Ciò si rileva nei casi in cui i soggetti che esercitano la responsabilità genitoriale non siano riconducibili alla figura materna o paterna”. Adesso non resta che attendere il parere del Garante della protezione dei dati che dovrà analizzare la delicata questione.

Subito dopo, invece, verrà sottoposto all’attenzione della Conferenza Stato-Città.

I precedenti

Vladimir Putin in Russia qualche mese fa si è detto profondamente contrario a questa novità. Il capo del Cremlino ha annunciato che, fin quando ci sarà lui alla guida del Paese, questa forma non avrà motivo di esistere. Secondo Salvini, invece, esistono soltanto una madre e un padre: queste dichiarazioni hanno scatenato nei mesi precedenti un ampio e variegato dibattito, spesso con toni piuttosto violenti.