×

Renzi: “Sono l’ago della bilancia, dovevano asfaltarci ma siamo decisivi”

Pronto anche ad un governo di unità nazionale, Renzi si è definito l'ago della bilancia di qualunque maggioranza nasca.

Renzi Conte

Dopo che il governo ha incassato la fiducia in Senato con 156 voti a favore, 5 in meno rispetto alla maggioranza assoluta dell’Aula (161), Matteo Renzi ha constatato come il suo partito resti l’ago della bilancia: “Dovevano asfaltarci ma siamo decisivi“.

Renzi: “Sono l’ago della bilancia”

L’ex premier ha definito stentata la maggioranza ottenuta dal governo ribadendo come tra i voti favorevoli ci siano quelli di “tre senatori a vita e due forzisti convertiti dell’ultima ora tra cui la storica ex pasionaria del Cavaliere Mariarosaria Rossi“. Una situazione che ha dimostrato che se il suo partito avesse votato contro invece che astenersi, il governo non avrebbe ottenuto nemmeno la maggioranza relativa e Conte non avrebbe potuto far altro che salire al Colle e dimettersi.

Renzi si è inoltre detto consapevole che tre o quattro persone se ne andranno dal partito, “i più giovani, credo, sui quali la pressione del Partito Democratico è stata fortissima, pesante, sleale“. Ma nonostante ciò senza Italia Viva l’esecutivo rischia di non andare avanti e la forza politica continuerà a fare da ago della bilancia in Parlamento e nelle commissioni.

Intanto ora si è detto pronto “a fare di tutto, tranne fare un governo con la destra“.

Anche un governo tecnico o di unità nazionale purché si discuta di temi concreti e non di ministeri da spartire. Resta ora da attendere per capire coda farà il Premier Conte, che ha già annunciato di avere come obiettivo un rafforzamento della maggioranza per superare l’emergenza sanitaria e la crisi economica.

Contents.media
Ultima ora