×

Voto di fiducia, i (presunti) numeri di Draghi al Senato e alla Camera

Condividi su Facebook

Riuscirà Mario Draghi ad ottenere il più ampio consenso mai registrato nei due rami del Parlamento durante il voto di fiducia? I numeri dei voti contrari

Draghi fiducia

Alla vigilia del voto di fiducia in Parlamento, sale l’attesa per il discorso di Mario Draghi ma anche la conta dei numeri della maggioranza che sosterrà il suo governo. Quanti saranno gli oppositori del nuovo governo? Riuscirà il M5S a risolvere i conflitti interni?

Il Calendario della fiducia a Draghi

Mercoledì alle 10 Mario Draghi terrà il suo discorso a Palazzo Madama, la votazione è attesa in serata. Secondo i primi rumors il discorso del neo premier punterà all’unità del Parlamento in un momennto così drammatico per il paese segnato dalla crisi pandemica e dalla necessità di utlizzare i fondi europei per rilanciare l’economia del paese in un’ottica di ampio raggio. Riforme strutturali dunque che si baseranno su tre pilastri: Europa, atlantismo e ambiente.

Voto atteso in serata anche per la votazione alla  Camera di giovedì che dovrebbe iniziare alle 11:30. 

I voti contrari dichiarati e indecisi

Con la sola opposizione dichiarata di Fratelli d’Italia, il Governo Draghi potrebbe registrare il più ampio consenso  mai registrato in Parlamento. Il condizionale è d’obblico perchè nelle ultime ore il quadro dei dissidenti, soprattutto in seno al M5S si fa sempre più incerto. Per questo il numero dei voti contrari stimati intorno ai 43 alla Camera e 52 al  Senato (di questi una fetta consistente sono dei pentastellati:  20 voti contrari a Palazzo Madama e 15 a Montecitorio) potrebbe variare nelle ultime ore se non a sopresa durante le votazioni.

Ci sono infatti ancora alcuni indecisi nelle file del Movimento.

Spaccature anche con Sinistra Italiana con il segretario Nicola Fratoianni  che ha già annunciato il suo voto contrario alla fiducia.

Record in gioco

Nonostante la conta incerta degli indecisi la fiducia al governo Draghi non è ovviamente in discussione. L’unica variante in gioco è il record di voti favorevoli: riuscirà Mario Draghi a superare i voti favorevoli incassati da Mario Monti nel 2001? Allora furno 281 i favorevoli e alla Camera 556.Secondo molti esperti “il sorpasso” ci sarà, indecisi volendo. 

Classe 1971, nata a Roma, lavora come inviata e redattrice presso ArtsLife.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Vera Monti

Classe 1971, nata a Roma, lavora come inviata e redattrice presso ArtsLife.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora