×

Renzi sulle dimissioni di Zingaretti: “Normale dopo il fallimento Conte”

Matteo Renzi, nella sua enews, ha trattato tanti temi di attualità: tra questi anche le dimissioni di Nicola Zingaretti da segretario del Pd.

renzi

Matteo Renzi non ha dubbi in merito al fatto che Mario Draghi stia conducendo l’Italia verso la giusta strada. Il leader di Italia Viva, nella sua ultima enews, ha toccato tanti temi di attualità: dalle mosse del nuovo Governo alla rivoluzione nel Pd con le dimissioni del segretario Nicola Zingaretti.

Renzi sul governo Draghi

Parole di elogio da parte di Matteo Renzi nei confronti del nuovo Presidente del Consiglio: “L’Italia e i nostri figli è meglio avere alla guida Draghi e non Conte“, ha detto. E non si scompone neanche all’arrivo di una busta con dei proiettili al suo indirizzo in Senato: “Se il prezzo da pagare per aver fatto le scelte che ho fatto è ricevere questi avvertimenti, non mi spavento: rifarei tutto.

Non mi vergogno di combattere per le mie idee, per le mie scelte, per i miei pensieri“.

E aggiunge: “Piano piano tutto sta cambiando: dal Recovery ai vaccini. Abbiamo bisogno anche di utilizzare le dosi già acquistate: in questo senso penso che sia assurdo che mentre salgono i contagi ci siano circa due milioni di dosi già a disposizione delle Regioni e delle istituzioni non utilizzate. Ecco perché chiedevamo mesi fa un piano vaccini serio“.

Le dimissioni di Zingaretti

Non mi interessa commentare ciò che sta avvenendo nel Pd“, ha detto Renzi. Ma poco dopo aggiunge: “Era normale che dopo il fallimento della strategia ‘O Conte o morte‘ qualcosa potesse accadere. L’asse con i cinque stelle sembra oggi inossidabile al punto da permettere a Beppe Grillo la provocazione della candidatura alla guida del Pd. I problemi del Pd lasciamoli al Pd“.

Contents.media
Ultima ora