×

Covid, per la Puglia Emiliano è pronto a una zona rossa rafforzata

Il presidente della Puglia Emiliano ha paventato l'ipotesi di istituire nella regione una zona rossa rafforzata a fronte del nuovo aumento di contagi.

emiliano puglia 768x497

Nella giornata del 19 marzo il presidente della Puglia Michele Emiliano ha paventato l’ipotesi di istituire nella regione una zona rossa rafforzata a fronte dei nuovi contagi di Covid-19. Intervenendo in proposito, Emiliano ha infatti dichiarato: “Stiamo ragionando sull’ipotesi di stringere ulteriormente le misure rispetto a quelle previste dal governo nella zona rossa.

[…] Dobbiamo spingere tutte le aziende a lasciare a casa il numero più alto possibile di persone per evitare che si contagino sul luogo di lavoro”.

Puglia, Emiliano vuole la zona rossa rafforzata

Secondo il presidente pugliese la soluzione per abbattere la curva epidemica sta anche nell’adozione massiccia dello smartworking da parte delle aziende: “In questi giorni noi siamo in zona rossa e però non stiamo ancora utilizzando tutti fino in fondo per tutte le aziende e per tutte le pubbliche amministrazioni lo smart working.

Ieri abbiamo avuto il massimo picco pandemico della storia pugliese, più di 2 mila. Fino a luglio avevamo avuto non più di 2.000-2.500 contagiati in tutto, oggi li abbiamo in un solo giorno.

Attualmente in Puglia il tasso di occupazione dei posti letto in area medica e in rianimazione è rispettivamente del 43% e del 38%, ben oltre il limite critico.

Numeri che destano preoccupazione nelle autorità regionali, tanto che lo stesso Emiliano ha dichiarato: “Tutte le volte che si può abbassare il rischio epidemico utilizzando tecnologie, certo non paragonabili alla presenza, nel pieno di una situazione di grande pericolo come quella che stiamo vivendo in questo momento, i poteri delle Regioni non possono che essere usati obbligando tutti all’utilizzo di quelle tecnologie, salvaguardando il diritto alla salute individuale e collettivo”.

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Jacopo Bongini

Nato a Milano, classe 1993, è laureato in "Nuove Tecnologie dell’Arte" all’Accademia di Belle Arti di Brera. Prima di collaborare con Notizie.it ha scritto per Il Giornale.

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora