×

Fontana: “Se non arrivano dosi entro fine mese finiamo i vaccini”

La situazione vaccini in Lombardia è allarmante. Fontana ha dichiarato che se non arrivano dosi entro fine mese finiranno.

Attilio Fontana
Attilio Fontana

Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia, nella conferenza di oggi, lunedì 22 marzo, ha lanciato l’allarme sui vaccini. Il governatore ha spiegato di aver chiesto ai vertici delle società d’informatica Aria, che gestisce gli appuntamenti dei vaccini in Lombardia, di dimettersi.

La situazione è allarmante.

Le parole di Fontana

Se non arriveranno altre scorte, a fine mese non avremo più vaccini” ha dichiarato Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia. Il governatore ha chiesto ai vertici delle società d’informatica Aria, che gestisce gli appuntamenti dei vaccini per conto della Regione, di dimettersi. “Troppi i disservizi che in questi giorni hanno fatto mandare in caos il sistema di prenotazione a Como, Monza e Cremona” ha spiegato.

Negli ultimi giorni in diverse strutture ospedaliere lombarde ci sono stati dei disguidi a causa di un malfunzionamento della piattaforma, che non ha inviato gli sms con indicata la data, l’ora e il luogo in cui presentarsi per ricevere la dose di vaccino. Di conseguenza, i centri vaccinali erano completamente vuoti e le Asst hanno dovuto contattare in brevissimo tempo le persone che hanno diritto alla dose per evitare di sprecarle.

Attilio Fontana ha spiegato che questi problemi “hanno creato danni ai nostri cittadini e hanno ostacolato il lavoro dei sanitari nei diversi centri vaccinali. Per questo motivo ho chiesto ai vertici di Aria di fare un passo indietro“. Il presidente della Regione Lombardia ha spiegato che “se ciò non avvenisse sarò costretto ad azzerare io stesso i vertici affidando al neo direttore generale Lorenzo Gubian la gestione di tutto“. La notizia era già stata anticipata da Matteo Salvini, leader della Lega, che fuori dalla sede Avis di Lambrate di Milano aveva spiegato che entro una settimana Poste avrebbe preso il posto di Aria. “Chi ha sbagliato deve pagare” ha commentato.

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Chiara Nava

Nata a Genova, classe 1990, mamma con una grande passione per la scrittura e la lettura. Lavora nel mondo dell’editoria digitale da quasi dieci anni. Ha collaborato con Zenazone, con l’azienda Sorgente e con altri blog e testate giornalistiche. Attualmente scrive per MeteoWeek e per Notizie.it

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora