×

Polizia ceca ritrova una bambina tedesca scomparsa al confine

Una bambina tedesca di soli otto anni è stata ritrovata dalla Polizia Ceca dopo essere scomparsa al confine.

Polizia ceca ritrova bambina

Una storia per fortuna finita bene quella di una bambina tedesca di soli otto anni di nome Julia che è stata ritrovata dalla Polizia Ceca dopo che era scomparsa nel pomeriggio di domenica 10 ottobre durante un’escursione in montagna con la famiglia.

Il ritrovamento avvenuto dopo circa due giorni è arrivato in un momento in cui si stavano perdendo le speranze. Ad ogni modo, precisa la BBC, sarebbero ancora poche le notizie sulle condizioni di salute della piccola. 

Polizia ceca ritrova bambina, le operazioni di ricerca

Particolarmente delicate sarebbero state le operazioni di ricerca della bambina che è stata ritrovata non molto lontana da Ceska Kubice, sul confine ceco. Sarebbero stati infatti centinaia tra poliziotti e guardie forestali che si sarebbero avventurati tra le montagne al fine di salvare la piccola.

A complicare le cose le rigide notti boeme con temperature che in questo periodo dell’anno sfiorano lo zero. 

Polizia ceca ritrova bambina, la vicenda

La  piccola Julia aveva fatto perdere le tracce nel tardo pomeriggio, proprio mentre stava giocando con due bambini, il suo fratellino e suo cugino. Se gli altri due bambini erano stati ritrovati, Julia invece è scomparsa. Trovarla sarebbe stato quindi non facile. La piccola si era avventurata in un territorio difficile e particolarmente fitto, tanto che nelle operazioni di ricerca è intervenuto anche un elicottero con immagini termiche. 

Polizia ceca ritrova bambina, l’annuncio del sindaco Bernard 

Nel frattempo Vaclav Bernard, primo cittadino locale ha reso noto all’emittente televisiva nazionale ceca che la piccola era sta già affidata alle cure degli operatori sanitari che la stavano trasportando al confine tedesco. La piccola fortunatamente sembra ad ogni modo essere illesa e sarebbe stata ritrovata in stato cosciente seppure stanca e infreddolita. Ad ogni modo il portavoce della polizia Josef Wendl ha dichiarato ai media tedeschi che: “Per due giorni un bambino può sopravvivere senza mangiare o bere […] Ogni ora è importante.”

Contents.media
Ultima ora