> > Poliziotta colpita alla testa con un sasso e violentata al porto di Napoli

Poliziotta colpita alla testa con un sasso e violentata al porto di Napoli

La polizia ha arrestato un presunto violentatore

Poliziotta colpita alla testa con un sasso e violentata al porto di Napoli: viene soccorsa e portata al Cardarelli mentre i colleghi si attivano

Orrore in Campania, dove una poliziotta viene colpita alla testa con un sasso e poi violentata al porto di Napoli.

Secondo quanto riferito da Napoli Today ad aggredirla sarebbe stato un cittadino del Bangladesh che è stato arrestato dopo la terribile e brutale aggressione e condotto in commissariato prima ed in prigione poi, dove verrà interrogato nella giornata di oggi.

Poliziotta colpita alla testa e violentata

Tutto è accaduto nella notte fra il 19 ed il 20 ottobre, quando un un cittadino del Bangladesh è stato arrestato con due profili penali di massima gravità.

Secondo quanto contestato all’uomo costui avrebbe prima colpito con un sasso e poi violentato una giovane poliziotta. La vittima sarebbe un’agente in forza al nucleo Volanti del commissariato di polizia Decumani.

L’aggressione, la fuga del bruto e l’arresto

Secondo quanto trapelato la donna aveva appena terminato il turno di lavoro, poco dopo la mezzanotte, e si stava accingendo a riprendere l’auto in un parcheggio quando è stata aggredita.

L’uomo ha aggredito l’agente di spalle e senza darle il tempo di reagire l’ha colpita stuprata. La poliziotta è stata soccorsa ed immediatamente ricoverata all’ospedale Cardarelli. I colleghi della vittima intanto avevano fatto partire le ricerche del responsabile che in fuga era stato arrestato all’altezza di via Duomo. Il cittadino del Bangladesh è accusato di tentato omicidio e violenza sessuale aggravata.