×

Polonia, fratelli afghani morti dopo aver mangiato funghi tossici: avevano 5 e 6 anni

Due fratelli afghani di 5 e 6 anni sono morti in Polonia dopo aver ingerito una zuppa di funghi tossici: salva la sorella di 17 anni.

Fratelli afghani morti per funghi tossici

Tragedia in Polonia, dove l’odissea di due fratelli afghani fuggiti dal regime talebano si è trasformata in un dramma: entrambi, uno di 5 e uno di 6 anni, sono morti dopo aver mangiato funghi tossici.

Fratelli afghani morti per funghi tossici

I due minori erano arrivati in Polonia con la loro famiglia il 23 agosto e, come previsto dai protocolli, erano stati messi in quarantena in una struttura nel villaggio di Podkowa Lesna. Il giorno dopo essere arrivati, i piccoli e la loro sorella di 17 anni avrebbero mangiato dei funghi poi rivelatisi velenosi: sarebbe stata la loro stessa famiglia a raccoglierli e usarli per preparare una zuppa.

Il primo a sentirsi male è stato il bimbo di 5 anni, trasportato in ospedale e morto in breve tempo.

A suo fratello di 6, anch’egli finito in una stuttura ospedaliera, i medici avevano effettuato un trapianto di fegato con la speranza di salvarlo, ma dopo pochi giorni è sopraggiunto il decesso. L’unica sopravvissuta dei tre è la sorella, dimessa dopo un iniziale ricovero. 

Sfortunatamente non siamo stati in grado di aiutare i bambini“, ha reso noto il direttore dell’ospedale, il dottor Marek Migdal, nel confermare la morte dei piccoli. 

Fratelli afghani morti per funghi tossici: indagini in corso 

Sulla vicenda è stata aperta un’indagine e i funzionari locali hanno smentito i resoconti di alcuni media secondo cui i rifugiati avrebbero raccolto e mangiato i funghi perché non ricevevano cibo a sufficienza.

Le autorità hanno infatti interrogato il personale del centro per accertare se ci fossero delle responsabilità in termini di negligenza o “esposizione involontaria a una grave minaccia per la salute“. Ma Jakub Dudziak, portavoce dell’Ufficio per gli stranieri che si occupa degli sfollati afgani in Polonia, ha evidenziato che i profughi ricevono tre pasti al giorno e che i dipendenti dei centri di accoglienza sono stati incaricati di avvertire i cittadini afgani di non mangiare funghi selvatici.

Fratelli afghani morti per funghi tossici: più di 250 specie velenose in Polonia 

Il governo polacco ha infatti reso noto che nel Paese ci sono più di 250 specie velenose di funghi, alcune delle quali possono essere mortali. Attualmente Varsavia ha evacuato più di mille afgani che avevano lavorato con le forze della Nato nel Paese.

Contents.media
Ultima ora