Porte blindate - Notizie.it
Porte blindate
Arredamento

Porte blindate

Ogni casa, che sorga al pieno centro città o in periferia, ha bisogno di una adeguata sicurezza, contro magari le intrusione inaccettabili da parte dei ladri.

Il primo compromesso, nasce dall’acquisto di una porta, ma non una semplice, una porta blindata, che oggi si avvicina all’idea di massima sicurezza, anche se si vocifera, che anche questo tipo di porte, non siano proprio invalicabili. La realtà è però ben diversa.

Quindi è ben noto a tutti, che le porte blindate sono quelle che danno maggior sicurezza, ma è bene capire il funzionamento di queste porte, per poter acquistare quella più sicura.

La porta blindata dovrebbe di buona norma avere un’anima in ferro, rivestita poi dal legno o da altri materiali che sono a discrezione del cliente, ma questa anima in ferro, deve garantire una serratura a tripla-mandata, che deve assicurare il massimo dell’efficienza e garantire al padrone di casa la massima sicurezza contro i male intenzionati.
Solitamente le porte blindate vengono divise in 6 classi di sicurezza, con elementi di rinforzo presenti nella porta stessa, come telaio e serratura, ed ulteriori rinforzi nel muro, dove essa verrà istallata, l’insieme di questi fattori garantirà una grandissima efficacia contro le possibilità di scasso.

Il fissaggio al muro è di primaria importanza, il telaio deve divenire un tutt’uno con il muro, con l’inserimento di particolari estroflessioni in ferro che partono dal telaio e che percorrano il muro per ben 15cm, rafforzati e fissati da cemento armato a presa rapida.

Alla prima classe di sicurezza, appartengono quelle porte blindate che resistono ad un attacco da parte di uno scassinatore armato solo dalla propria forza fisica, quindi è consigliabile istallarle solo dove non occorra una eccessiva sicurezza.
La seconda classe offre sicurezza per i tentativi di effrazione da parte di male intenzionati non esperti.
La terza, ha le stesse caratteristiche delle precedenti ma offre quel po’ di sicurezza in più, ma che non la rende sicura al 100%
La 4, 5 e 6 sono le più sicure.

La quattro ha un’ottima resistenza ed è assicurata per tutte le abitazioni civili, mentre la quinta e la sesta classe sono la più sicure in assoluto e spesso sono utilizzate da banche, gioiellerie, e zone militari, come caserme ed ambasciate.

Ogni persona sarebbe tentato dall’acquisto di una porta di classe 4 o superiore, affrontando magari una ingente spesa, ma ancora per oggi, sempre che non si tratti di “squadre specializzate” di ladri scassinare una porta blindata di classe 4 sembra davvero complesso e poco probabile, ma è sempre opportuno prevenire.
Alle porte blindate di livello 1, 2, 3 potrebbe essere sufficiente istallare accanto alla porta o magari lungo il perimetro della propria abitazione un sistema di telecamere di sicurezza a circuito chiuso, con lo scopo di intimidire i male intenzionati aumentando così il livello di sicurezza della propria abitazione.
E’ utile però sapere che durante l’acquisto di queste porte si può essere seguiti da degli specialisti che sapranno meglio indicare il tipo di porta blindata da acquistare per garantire la massima sicurezza, magari consigliando qualche elemento in più per renderle invalicabili.

Il gioco forza di queste porte, oltre a garantire la sicurezza, come primo fattore, garantiscono anche un ottimo isolamento termico e sonoro, per garantire anche un risparmio energetico, come le fughe di calore che fanno consumare maggiore energia elettrica, queste porte lo eviteranno categoricamente.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

sugo
Casa

Come togliere le macchie di sugo dal tappeto

di Notizie

Le macchie di sugo sono davvero ostinate da rimuovere. Ma basta conoscere i prodotti giusti e la maniera corretta, e anche la macchia di salsa di pomodoro più ostinata avrà vita breve. Ecco una guida per rimediare alle macchie di sugo sui tappeti.