×

Portrait of a young man | laurent grasso October 29, 2011 – February 12, 2012

Portrait of a young man | laurent grasso
October 29, 2011 – February 12, 2012

ritratto di un giovane uomo | Laurent Grasso
29 ottobre 2011 – 12 febbraio 2012

Artista francese Laurent Grasso indaga spostamento e tempi diversi nella sua pratica dell’arte concettuale. Il suo progetto al Bass Museum of Art giustappone opere storiche della collezione permanente di arte rinascimentale e barocca, con una propria serie di dipinti, sculture, video e neon. Qui, Grasso forma provocatoriamente connessioni letterali e figurate tra il passato e il presente.

La mostra prende come punto di partenza le riflessioni di Laurent Grasso sulla razionalità del Rinascimento, l’età della scoperta, un periodo in cui l’uomo ha cominciato vedere il mondo in un modo completamente diverso, iniziandosi a interessarsi all’individualità, al mondo naturale, la scienza, la cosmologia e lo studio della geografia.

Un tempo in cui la scienza e le arti non erano campi disparati, ma piuttosto informati l’un l’altro.

Nella mostra, il fascino di Grasso per la storia e la scienza culmina in una recente serie di dipinti dal titolo Studi nel passato/Studies into the past. Prodotto in collaborazione con restauratori professionisti in queste opere sono incorporate immagini selezionate come alberi, figure e porzioni di paesaggio, meticolosamente riprodotte da famosi dipinti di Paolo Uccello, Beato Angelico, Mantegna, Botticelli. Tuttavia, l’artista integra anche raffigurazioni di fenomeni miracolosi come le eclissi, rocce galleggianti e luci del nord-immagini che si ripresentano in tutta l’opera di Grasso, ma che non sarebbero apparse, per esempio, nel Botticelli. All’interno di queste opere, strati e recontextualizes -riadattamenti- di questa iconografia contribuiscono a mettere in dubbio la paternità del proprio lavoro e a confondere la linea che spesso traccia la differenza tra l’iconografia storica e quella contemporanea.

Altre opere nella mostra centrale, comprendono una serie di neon che hanno suscitato l’interesse di Grasso avvicinandola al ‘padre della scienza moderna’, Galileo Galilei.

Per i lavori 1610 Grasso trasforma puntualmente uno dei bozzetti originali dell’astronomo in una costellazione al neon.

Fu quando Galileo pubblicò Sidereus Nuncius (Starry Messenger), a dimostrazione che è la Terra a girare intorno al Sole, che in breve lo portò alla sua condanna da parte della Chiesa Cattolica Romana. Secondo Grasso, l’uso di neon forma un allusione al tempo impiegato dalla luce per viaggiare attraverso l’occhio e più di 350 anni ci sono voluti alla Chiesa per riconoscere che Galileo aveva ragione. La luce è una metafora importante per l’artista, poiché si riferisce non solo ai contributi scientifici e storici di Galileo, ma anche alla conoscenza stessa, la verità e anche il viaggio nel tempo.

l’Approccio di Laurent Grasso in Portrait of a young man suggerisce ciò che chiamiamo tempo e/o la storia non è né lineare né ciclica. Invece, potrebbe essere meglio compresa come una costante – il processo se non eterno – di costruire e ricostruire il significato.

Kristin Korolowicz, Knight Curatorial Fellow, Bass Museum of Art

___________________________________

Laurent Grasso è nato nel 1972 a Mulhouse, in Francia e attualmente vive e lavora tra New York e Parigi. Ha studiato alla ENSBA, Parigi, Cooper Union School di New York e Central Saint Martins College di of Art and Design, a Londra, con residenza a Villa Medici a Roma e ISCP, New York. Il suo lavoro è stato oggetto di numerose mostre personali, da ultimo presso il Palais de Tokyo di Parigi. Ha esposto ampiamente in mostre collettive e biennali in Europa, Asia e nelle Americhe tra cui Manifesta 8, la terza Biennale di Mosca e la Biennale di Sharjah. Il suo lavoro è oggetto di una importante monografia, Laurent Grasso: The Black-Body Radiation (Les Presses du Reel, 2009). Come il Premio 2008 del Premio Marcel Duchamp, Grasso ha presentato una mostra speciale presso il Centre Georges Pompidou (2009). La sua prossima mostra sarà al Jeu de Paume a maggio 2012.
An upcoming solo show

http://www.bassmuseum.org/

Leggi anche