Prepuzio gonfio: cause e rimedi
Prepuzio gonfio: cause e rimedi
Salute & Benessere

Prepuzio gonfio: cause e rimedi

prepuzio gonfio

Il prepuzio gonfio può essere sintomo di un’irritazione o di un’infezione batterica, da curare con l’aiuto del proprio medico e con alcuni semplici rimedi naturali.

Può capitare di trovarsi con il prepuzio gonfio e dolorante, a volte accompagnato da altri sintomi più generici. Si tratta di un problema abbastanza diffuso e che spesso crea imbarazzo e preoccupazione in chi si trova a soffrirne. Ma per quale motivo il prepuzio si gonfia? Qual è la causa principale di questa infiammazione? Scopriamo insieme le cause principali di questo disturbo e i rimedi da prendere in considerazione se il prepuzio è gonfio. In ogni caso rivolgersi a un medico specializzato rimane comunque la prima cosa da fare, soprattutto quando si tratta di zone così intime e delicate.

La postite e la balanite

Il prepuzio è la pelle che ricopre il glande, sulla parte terminale del pene. Il problema del prepuzio gonfio nella maggior parte dei casi è dovuto a un’infiammazione che colpisce proprio questa zona. L’infiammazione del prepuzio in medicina viene chiamata postite ed è causata da un fungo o da un’infezione batterica. L’infezione a sua volta può essere dovuta allo sfregamento continuo dei vestiti sul prepuzio o ad un trauma di tipo fisico.

Si tratta di un disturbo decisamente fastidioso e perciò è fondamentale intervenire il prima possibile sottoponendosi a un controllo medico, in modo da eliminare al più presto l’infezione.

La postite può colpire gli uomini di ogni età e spesso è accompagnata dalla balanite, un’infiammazione del glande. Il glande, infatti, è la parte del pene che è ricoperta appunto dal prepuzio; proprio per questo è frequente che entrambe le zone risultino doloranti. Per ridurre questo tipo di infiammazione solitamente si utilizzano antibiotici orali, magari abbinati a creme specifiche per le zone intime che riducano il dolore.

Sintomi e cause

La postite presenta soprattutto sintomi legati alla zona del prepuzio: prepuzio gonfio o arrossato, con dolore localizzato lieve o anche intenso a seconda della gravità dell’infiammazione. Inoltre si può provare dolore durante la minzione e si possono presentare delle secrezioni maleodoranti o delle bolle. I sintomi tuttavia possono interessare anche il funzionamento del pene e le condizioni di benessere generale dell’individuo. Per esempio un cattivo odore intimo, la disfunzione erettile e una condizione di nausea e stanchezza possono essere sintomi di una postite in corso.

Ma quali sono le cause della postite e del prepuzio gonfio? Tra i fattori che più di frequente possono provocare dolore e irritazioni troviamo infezioni batteriche o fungine (come la candida), l’utilizzo di indumenti troppo stretti o attillati, dermatiti da contatto. Oltre a una scarsa igiene intima, anche il mancato utilizzo del preservativo può provocare questi problemi: il rischio di malattie sessualmente trasmissibili come la gonorrea viene scongiurato solo con un corretto utilizzo del preservativo in ogni fase del rapporto sessuale. Insomma, la precauzione non è mai troppa se si vogliono evitare infezioni non solo fastidiose ma anche pericolose!

Metodi di diagnosi

Come abbiamo già accennato, rivolgersi a un medico è la prima cosa da fare quando ci si accorge di avere il prepuzio gonfio o si accusano dolori o fastidi insoliti in questa zona. Il medico, infatti, può diagnosticare la postite richiedendo un esame fisico del pene e dei linfonodi inguinali; un altro esame che può prescrivere consiste nel controllare i campioni delle urine e gli esami del sangue. Può essere importante anche raccogliere con un batuffolo di cotone gli agenti patogeni presenti nelle secrezioni e farli esaminare.

Prevenzione delle infezioni al prepuzio

In generale, per prevenire la postite si raccomanda di osservare sempre delle buone norme di igiene intima e lavare quotidianamente con cura il glande eliminando lo smegma, cioè le secrezioni naturali del pene. Inoltre ti consigliamo di non usare prodotti profumati nelle zone intime e lavare la biancheria con detersivi antibatterici, avendo cura di sciacquare sempre bene i vestiti prima di indossarli. Lava sempre le mani prima e dopo essere andato in bagno, in modo da evitare di diffondere i batteri. Infine usa sempre il preservativo: è l’unico modo efficace per tenere alla larga le infezioni e le malattie sessualmente trasmissibili!

Rimedi naturali per il prepuzio gonfio

Mentre aspetti i risultati delle analisi prescritte dal medico per confermare la presenta di una postite, puoi comunque lenire i sintomi lavando le parti intime con acqua tiepida e sapone neutro. Inoltre ti consigliamo di preferire abiti larghi e morbidi, che non stringano o sfreghino sulla parte dolorante. Anche fare degli impacchi di camomilla può essere un buon metodo naturale per alleviare il dolore senza controindicazioni.

Tra gli altri rimedi naturali che puoi utilizzare per alleviare i sintomi della postite, in attesa che il medico ti prescriva una cura antibiotica o altri tipi di farmaci, ci sono i bagni di sale e impacchi realizzati con vari ingredienti che puoi trovare facilmente al supermercato o in erboristeria: calendula, aglio, olio vergine di cocco, pepe di Cayenna, aloe vera, olio dell’albero del tè, zenzero e radice di angelica. Vedrai che con questi semplici accorgimenti e seguendo le indicazioni del tuo medico riuscirai a risolvere rapidamente questo fastidioso problema!

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Xiaomi Watch Xiaomi Huami Amazfit Bip Smartwatch White Cloud
81 €
Compra ora
Foppapedretti Segg. Auto Babyroad
63 €
77 € -18 %
Compra ora