×

Presidente del Parlamento europeo: quali sono i suoi poteri e i suoi incarichi?

Scopriamo le funzioni del Presidente del Parlamento europeo e da cosa sono disciplinate

Parlamento europeo

Il Presidente del Parlamento europeo nelle ultime ore è diventata una figura molto chiacchierata, in seguito alla morte di David Sassoli, che ricopriva tale ruolo. Bisogna quindi fare chiarezza e capire quali sono le funzioni di questa importante figura istituzionale europea.

Presidente del Parlamento europeo, quale norma spiega le sue funzioni

Il Trattato sull’Unione europea (TUE) e il Trattato sul funzionamento dell’Unione europea (TFUE) disciplinano, il primo con l’articolo 14, e il secondo con gli articoli 223, 224, 226, 229, 231 e 232, tutto ciò che riguarda il Parlamento europeo. Insieme a questi vi è anche il regolamento interno del Parlamento europeo, che disciplina le funzioni del Presidente.

Poteri e incarichi del Presidente del Parlamento europeo

Le funzioni principali del Presidente del Parlamento europeo sono riportate sul sito ufficiale di tale istituzione, sul quale è riportato che: “Il Presidente rappresenta il Parlamento all’esterno e nelle sue relazioni con le altre istituzioni dell’UE. Sovrintende alle discussioni in plenaria e garantisce il rispetto del regolamento del Parlamento. In apertura di ogni riunione del Consiglio europeo, il Presidente esprime il punto di vista del Parlamento europeo e le sue preoccupazioni in merito ai punti iscritti all’ordine del giorno e ad altre tematiche.

Con la sua firma, il Presidente rende esecutivo il bilancio dell’Unione dopo che quest’ultimo è stato approvato dal Parlamento. I Presidenti del Parlamento e del Consiglio firmano tutti gli atti legislativi adottati nel quadro della procedura legislativa ordinaria”.

Presidente del Parlamento europeo, come viene eletto e durata del mandato

Il Presidente del Parlmento europeo viene eletto dai deputati del Parlamento per un mandato di due anni e mezzo, che, ovviamente, può essere rinnovabile.

Il Presidente, una volta eletto, può scegliere i suoi Vicepresidenti, che sono 14. Questi, quando il Presidente è assente, possono sostituirlo in tutte le sue funzioni. In caso di decesso, come è avvenuto oggi con David Sassoli, sarà un Vicepresidente a prendere il suo posto a diventare Presidente ad interim.

Contents.media
Ultima ora