×

Presidenziali USA, Trump “non va sottovalutato” per Bill Clinton

Una breve intervista, quasi una chiacchierata, pubblicata ieri dal Sole 24 Ore a firma del giornalista Mario Platero rilancia il dibattito sull’uomo che, in questo momento, sta facendo la parte del protagonista nella corsa alla Casa Bianca, il super miliardario Donald Trump.
A parlare di lui è stato il democratico Bill Clinton, ex presidente USA fra il 1993 e il 2001, che ha chiarito subito che “sarebbe un errore sottovalutare Trump”, perché “ha trovato la chiave per stimolare il nervo scoperto in una buona parte dell’opinione pubblica, parla chiaro e in modo diretto. Ha preso i compagni repubblicani in contropiede, ha rimescolato le carte e pone per noi democratici un problema non immediato, ma molto importante: il suo effetto traino potrebbe essere fortissimo”.
Un’analisi che rispecchia bene il momento che sta vivendo Trump, all’apparenza in grado di vincere le primarie del suo partito e diventare davvero l’uomo dei repubblicani per la Casa Bianca, il prossimo anno.
“Trump è qualcosa di più di un semplice fenomeno mediatico” è invece il giudizio di Rudolph Giuliani, coinvolto nell’intervista: “non basta la qualità dell’intrattenitore, ci vuole un pubblico pronto ad ascoltarti e lui l’ha trovato”.
Ecco il punto: Trump ha già un pubblico, si tratta di capire quanto è grande.

E potrebbe essere molto grande, in effetti.
I democratici, però, sembrano ancora sicuri del fatto che Trump non supererà lo scoglio delle primarie, perciò lo trattano come un falso avversario.
“Come sappiamo” dice Clinton su questo argomento “nelle primarie tutto è possibile, le cose cambiano rapidamente. Il mio quadro di fondo resta però invariato: credo che alla fine fra i repubblicani prevarrà Bush”. Dello stesso avviso è Giuliani, il quale evidenzia anche che, ai repubblicani, Trump “non conviene, rischia di essere troppo divisivo sul piano nazionale”.
Intanto, però, con Hillary Clinton in difficoltà per lo scandalo email e Joe Biden ancora a margine della scena, il partito democratico sembra privo di un candidato forte e carismatico in grado di poter fronteggiare Bush o, nel caso in cui le certezze di Clinton venissero disattese, lo stesso Donald Trump.

Il successo dell’anti politica negli Stati Uniti è ancora tutto da verificare, ma è pur vero che, in Europa, è un dato di fatto.

1
Scrivi un commento

1000
1 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
0 Commentatori
più recenti più vecchi
Presidenziali USA, Trump corre, “non va sottovalutato” secondo Bill Clinton | Ultime Notizie Blog

[…] Presidenziali USA, Trump corre, “non va sottovalutato” secondo Bill Clinton sembra essere il primo su […]

Leggi anche