×

Presunti provini hard al Tg4. La redazione si mobilita. Nuovi dettagli sul Bunga bunga

default featured image 3 1200x900 768x576
tg4

Ancora Emilio Fede e Bunga Bunga al centro dello scandalo che da mesi ormai investe Silvio Berlusconi, il direttore del tg4, il consigliere Nicole Minetti e il manager Lele Mora in un affaire che quantomeno è possibile definire ambiguo.
Oggi nuove indiscrezioni sono trapelate dalle pagine dei maggiori quotidiani che hanno dato spazio alle voci di Ambra Battilana e Chiara Danese, due diciottenni che hanno fornito la loro versione dei fatti in merito a una “normale serata” ad Arcore.

L’accoglienza in casa Berlusconi è decisamente calorosa. Secondo quanto rivelato da Ambra il premier stesso si è presentato con due vassoietti in mano carichi di anelli da offrire in dono alle gentili ospiti. Poi una serie di avances bilaterali (flirt con Ambra e con Chiara) che hanno spinto il direttore Emilio Fede a “marcare il territorio” affermando “Silvio tu mangia nel tuo piatto che io mangio nel mio”.
Il racconto – di certo esposto con novizia di dettagli – prevede anche una lap dance della Minetti con tanto di vestito a strappo e tette in faccia al premier.

Ma è Emilio Fede, questa volta, a ricevere il carico maggiore di accuse. I casting per il reclutamento delle meteorine e per la conduzione di “Sipario” il rotocalco del Tg4 sarebbero stati – secondo quanto dichiarato dalle ragazze – a base di avances e proposte sessuali.
Il legale di Fede ha subito preparato il comunicato di smentita: “Le dichiarazioni delle due testimoni sono assolutamente false e gravemente denigratorie di Emilio Fede, oltre che delle altre persone citate dalle stesse”. Lo stesso giornalista però avrebbe definito le due “bellissime ragazze” durante una conversazione telefonica intercettata.
Schierato anche il Comitato di Redazione del Tg4 che invece ha adoperato una linea decisamente meno morbida: “In attesa che la magistratura faccia il suo corso chiediamo all’azienda di tutelare il buon nome della testata e delle persone che lavorano al tg4, facendosi garante davanti all’opinione pubblica che nessuno (al tg4-sipario e meteo) abbia ottenuto contratti di collaborazione in cambio di prestazioni di natura extra-professionale. Vogliamo un gesto chiaro e forte dall’azienda a cui avevamo chiesto in data 5 aprile un incontro urgente senza ricevere risposta alcuna, di interrompere il silenzio sulla situazione al Tg4”.
Nel frattempo pare certo l’arrivo di Salvo Sottile sullo scranno di Fede per Giugno. Staremo a vedere…


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Contents.media
Ultima ora