Previsioni lotto: scopri il metodo efficace per vincere
Previsioni lotto: scopri il metodo efficace per vincere
Lifestyle

Previsioni lotto: scopri il metodo efficace per vincere

previsioni lotto

Esistono modi sicuri di vincere al lotto? Quali possono essere le previsioni giuste pre azzeccare i numeri? Andiamo a scoprirle insieme.

Esistono modi sicuri di vincere al lotto? Quali possono essere le previsioni lotto per azzeccare i numeri? Andiamo a scoprirli insieme.

Previsioni del lotto

Molti sono i metodi che permettono di vincere al lotto. Prima però, andiamo a scoprire però come funziona. Sarebbe impossibile infatti, portarvi a credere al nostro metodo se voi per primi non conosceste le regole del gioco. Se siete finiti qui, ci sono ottime probabilità che abbiate una certa dimestichezza con il gioco del lotto, anche se può giovare un rapido ripasso dei fondamentali. Ci sono 10 ruote più la ruota Nazionale, per un totale di 11 ruote; per ogni ruota vengono estratti 5 numeri, dall’1 al 90; le estrazioni avvengono ogni martedì, giovedì e sabato. Infine, si può giocare tentando di indovinare.

Estratto semplice, ovvero un solo numero tra quelli estratti su una determinata ruota.

L’ambo, ovvero due numeri sempre sulla stessa ruota.

Terno, tre numeri sulla stessa ruota.

Quaterna, i numeri da indovinare sono invece 4.

Cinquina, la più ambita, per la quale dovremo invece indovinare tutti i numeri che sono stati estratti sulla medesima ruota.

Badate bene: una delle regole del lotto, finora, è che vince sempre e soltanto il banco.

Quello che ci preme sottolineare è che il lotto non è uno strumento di divertimento, ma un’autentica operazione commerciale. Lo Stato svolge il ruolo del banco, e il banco appunto guadagna milioni di euro ogni anno. Questo avviene semplicemente per come è organizzato il gioco e per come sono organizzati i premi.

Calcolo probabilità

Facciamo l’esempio più semplice dell’estratto semplice. C’è una possibilità su 18 che un determinato numero esca su una ruota. Mentre in caso di vincita lo Stato ci pagherebbe soltanto 11,23 volte la posta. Il calcolo fatto può apparire molto cervellotico. Un esempio, quindi, può sicuramente aiutare a capire chi è davvero a vincere con il lotto e quale sia l’unico metodo per farlo.

Immaginiamo di giocare tutti i numeri dall’1 al 90 sulla ruota di Roma, e di giocare 1€ su ogni numero. Avremo a questo punto 90 schedine da 1 euro, per una spesa totale di 90 euro. Verranno estratti 5 numeri e dato che abbiamo giocato tutti i numeri, vinceremo con 5 schedine. Secondo le regole del lotto attualmente vigenti, ogni schedina verrà pagata 11,23 volte la posta giocata. Avremo vinto, dunque, 11,23 euro per 5 schedine, per un totale di 56,15 euro, dai quali si dovrà poi sottrarre il 6% di trattenuta, riuscendo alla fine a metterci in tasca 52,78 euro. Contando che ne avevamo giocati 90, abbiamo perso la bellezza di 37,22 euro. Si tratta di un calcolo molto semplice che permette di capire che sul medio e lungo periodo a vincere può essere sempre e soltanto il banco.

Storie dei vincitori

Però, come detto, al lotto si può anche vincere; per questo vi vogliamo mostrare adesso delle storie di vincitori. La prima storia è di Michael Carroll. A 19 anni vinse quasi 12 milioni di euro al lotto e poco tempo fa (a 27 anni) è arrivato a bruciare gli ultimi centesimi che gli rimanevano. Svuotava cestini dell’immondizia. Nel giro di otto anni comprò quattro case, tonnellate di gioielli, una villa in Spagna e un quantitativo di droga pari a 3000 euro al giorno. Oggi, dopo esser diventato ospite fisso dei tribunali, Michael ha perso tutto.

La seconda storia è di Keith Gough, inglese pure lui, che paradossalmente stava bene prima di fare la sua vincita di 58 milioni di euro, era un fornaio con una famiglia felice, ma l’anno scorso è morto solo e senza soldi, intossicato anche lui dall’alcol. A questo punto, potremmo pensare che basta non toccare l’alcol (e non essere inglesi) e stiamo tranquilli; ma le storie sono molte. Puoi leggere anche le storie di:

– Matteo D’Aprile – sistemista che ha imbroccato 6 numeri da 63 milioni nel 1998 e oggi vive raccogliendo olive.

– Un uomo di settant’anni residente a Castiglione delle Stiviere, che, bersagliato da una serie di sfortune dopo una vincita miliardaria, credette di essere stato colpito dal malocchio. Per liberarsene ridusse in fin di vita la moglie e i figli di 20 e 18 anni a colpi di martello. (fonte IlGiornale.it)

– Ibi Roncaioli che nel 1991 vinse la bellezza di 5 milioni di dollari e li sperperò tutti giocando d’azzardo. Il marito non gliela perdonò e la avvelenò nel sonno.

– Salvatore Ferrante, un falegname di 58 anni che aveva incassato 3 miliardi al Totogol nel 1995, finì ammazzato a colpi di pistola in un garage da malavitosi che volevano i suoi soldi, a Palermo.

– Salvatore e Maria – operaio e domestica – vivevano felici a Torino in dignitosa povertà. Nel 2000 hanno avuto la bella idea di sbancare 11 miliardi di lire al Superenalotto. Nel giro di pochi mesi erano già in tribunale per soffiarsi le banconote di tasca.

– Callie Rogers, ragazza di 16 anni che nel 2003, vinse 1,9 milioni di sterline. Si regalò una macchina (e un autista-ragazzo che la scarrozzasse al ritmo di 3000 sterline al giorno), vestiti, vacanze e un intervento chirurgico al seno. Poi decise di sistemare la famiglia, comprando case per tutti. Ma tutto ciò non bastò a comprare la felicità che tanto inseguiva: ossessionata dal fatto di essere amata solo per i suoi soldi, Callie l’anno scorso ha tentato il suicidio.

Quest’ultimo caso è emblematico perchè se per i primi casi, sembrava che le cattive intenzioni fossero il motivo per cui erano falliti tutti i tentativi di godersi la vincita, qui vediamo che la sorte ha chiuso la porta in faccia anche ad una ragazzina che pareva animata da buoni sentimenti (mi riferisco al fatto che ha regalato vari appartamenti ai familiari).

Come vincere al lotto

padrepacifico
padrepacifico

Premettendo che il gioco, in molteplici casi, ha distrutto persone e intere famiglie, si può suggerire agli amanti della cabala un metodo altamente efficace. Tramite questo, è possibile vincere anche solo piccole somme, azzeccando le previsioni lotto, e continuare a “divertirsi” senza ammalarsi o dissanguarsi, economicamente parlando.

Per prima cosa dovete sapere che un ambo o un terno perso quell’unica volta che non lo avete giocato ed è stato estratto, non rappresenta un’eccezione ma una “regola”. Infatti, non esiste nelle statistiche dei giocatori del lotto una sola persona che non ha perso l’ambo, il terno e persino la quaterna, quella stramaledetta volta che per dimenticanza, per ritardo o per aver deciso di cambiare i soliti numeri non sia stato beffato dalla Dea bendata. Rappresenta una “regola” anche l’estrazione di un numero in più o in meno a quello che avete giocato, mandandovi su tutte le furie, per la mancata realizzazione di un terno o di una quaterna. Se cominciate a raccontare di quella volta che…ad un giocatore di lotto, quest’ultimo ve ne racconterà tante da pubblicarle a dispense settimanali.

Detto questo, preciso subito che io non suggerirò numeri da giocare, in questo paragrafo, ma semplicemente accorgimenti di gioco. Prendiamo in esame un terno (1/2/3) semplificando con un esempio: somma mediamente giocata dagli appassionati del lotto 10 €, così divisi: 5 € per Napoli e 5 € per tutte. Il 90% dei giocatori evitano la posta sull’ambo, con la fatidica frase: “Io o piglie buono o nun piglie niente”; e quasi sempre “nun se piglia niente”.

Ora tentiamo di prendere qualcosina, giocando gli stessi 10 € in modo diverso. Per prima cosa sviluppiamo i biglietti in ambi: (1/2) – (1/3) – (2/3), puntando 1 € per Napoli ed 1 € per tutte, pari a 6 €; ora rimangono disponibili 4 €, che vanno così distribuiti: (1/2/3) 1 € sul terno per Napoli e 3 € sul terno per tutte; totale speso € 10,00. Ora tutti vorranno sapere così facendo quanto si vincerà nel caso di estrazione di un ambo e quanto nel caso dovesse uscire un terno.

Presto detto:
Ambo secco sulla ruota di Napoli € 235,00 netto.
Ambo su tutte le ruote € 23,50 netto.
Terno secco su Napoli € 4.230,00 netto.
Terno su tutte le ruote € 1.269,00 netto.

Questo tipo di scommessa non è consigliato per quelli che non sanno accontentarsi, ma basta per chi cerca dal lotto un piccolo divertimento e una piccola gioia. Ma adesso vediamo il vero metodo rivoluzionario per vincere. Andiamo a parlare del manuale di Padre Pacifico.

Andiamo a conoscere questo metodo di previsione davvero fantastico, il manuale di Padre Pacifico. Riceverai direttamente a casa tua un Manuale cartaceo di ben 14 pagine chiamato il Manuale di Padre Pacifico. Con il Manuale di Padre Pacifico, senza spendere un patrimonio, sarai capace di calcolare le previsioni Lotto in base ai numeri della tua data di nascita.

Il calcolo da seguire ti fornirà 3 numeri vincenti da giocare al Lotto. Devi solo applicare, passo-passo, i calcoli che sono dettagliatamente descritti nel Manuale. In pochissimo tempo riuscirai a capire quali sono i numeri che usciranno su qualsiasi ruota di gioco. Il Manuale descrive tutto il sistema di calcolo, studiato da Padre Pacifico. Avrai la possibilità di divertirti e finalmente di vincere con il gioco azzeccando le previsioni lotto!

Grazie alla nostra offerta, potrai acquistare il manuale con un importante sconto. Con il Manuale di Padre Pacifico vincerai al Gioco del Lotto, indovinando le previsioni per:

– ambata o estratto con probabilità del 100%
– terno con probabilità del 15%
– ambo con probabilità del 50%
– ambetto con probabilità del 65%

Padre Pacifico intuì, nel 1831, un metodo di calcolo per i numeri in base alla statistica e alla sortita dei numeri. Questo metodo è sempre valido e migliaia di persone lo usano per vincere al Gioco del Lotto. I numeri oggetto di previsioni sono calcolati in base ai propri numeri della data di nascita. Il metodo è validi sempre per vincere in pochi colpi senza più affidarsi ai lottologi o alla fortuna.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Modestino Picariello 726 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza