Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Previsioni meteo domenica 5 novembre 2017
Cronaca

Previsioni meteo domenica 5 novembre 2017

Previsioni meteo domenica 5 novembre 2017

La domenica inizierà con l'arrivo della prima perturbazione del mese. Questa comporterà piogge, temporali e nevicate già dai 1400 metri.

Previsioni meteo

Eccoci a domenica ed ecco arrivare il cambiamento. Arriva una perturbazione atlantica intensa, la numero uno del mese di Novembre. E’ una vera ondata di maltempo che partirà investendo inizialmente le regioni centro settentrionali. Il peggioramento sarà marcato e duraturo, con un vortice di bassa pressione che manterrà il tempo instabile e perturbato. Ci sarà un sensibile calo delle temperature e le nevicate inizieranno già intorno ai 1400 metri. Questa perturbazione porterà un po di sollievo all’agricoltura ed alla siccità di questo periodo. Vediamo ora cosa ci riserva la perturbazione nelle tre aree italiane.

Il Nord

Il cielo al settentrione sarà molto nuvoloso o coperto. Al mattino troveremo piogge o diffusi rovesci sulla Lombardia, le regioni occidentali, il Trentino Alto Adige, il Friuli Venezia Giulia orientale ed il Veneto occidentale. Sui rilievi alpini al di sopra dei 1900 metri avremo nevicate. Sulla Liguria centro orientale temporali sparsi di forte intensità. A partire dalla tarda mattinata ci sarà l’estensione del maltempo al resto del Nord.

Saranno presenti piogge e diffusi ed intensi rovesci sulla Liguria, sulla Lombardia e la parte settentrionale del Piemonte. Le nevicate si intensificheranno lungo l’arco alpino. Questo già a partire dai 1700 metri. I fenomeni nel pomeriggio si estenderanno anche al resto delle regioni alpine e prealpine. L’unica regione esclusa è la Valle D’Aosta. Dalla sera le nevicate si abbasseranno fino ai 1400 metri. A partire dalle ore serali ci sarà una graduale attenuazione dei fenomeni. Questo accadrà sulle regioni occidentali e sull’Emilia Romagna. Rimarranno intensi i fenomeni presenti sulla Lombardia ed il Triveneto centro settentrionale.

Il Centro

Sulle regioni tirreniche la mattinata aprirà con un cielo molto nuvoloso o coperto. Ci saranno piogge o rovesci sparsi di debole intensità sulla Toscana. Sul resto del centro Italia il cielo sarà velato. La nuvolosità si intensificherà a partire dalla seconda parte della mattinata sulle regioni tirreniche. Sulle coste della Toscana avremo rovesci o temporali sparsi.

Localmente saranno anche molto intensi. Verso le ore pomeridiane ci sarà una estensione dei fenomeni al resto delle regioni tirreniche. Ci saranno rovesci e temporali anche sulle aree interne delle regioni adriatiche. La sera si attenueranno i fenomeni sulla Toscana e sull’Umbria mentre nel Lazio ci saranno ancora fenomeni intensi. Fenomeni maggiormente presenti nella parte centro meridionale della regione.

Il Sud e le Isole

La Sardegna meridionale inizierà la domenica con cielo molto nuvoloso, con piogge e rovesci sparsi. Il pomeriggio invece ci sarà un aumento della nuvolosità con temporali sparsi sull’isola. Sulla Sicilia e la Calabria ionica la mattina vedranno addensamenti compatti. Sulle restanti regioni sarà parzialmente nuvoloso. L’aumento della nuvolosità cominceremo ad averlo nella seconda parte della mattinata. Questo accadrà sulla Sicilia meridionale, sulla Calabria ionica e la parte settentrionale della Campania. Potremmo in queste regioni avere la presenza di qualche isolato e debole piovasco. Sulla Sicilia occidentale e la Campania settentrionale il pomeriggio aumenterà la nuvolosità.

Ci saranno dei rovesci e temporali ma di debole intensità. Durante la sera si intensificheranno specialmente sulla Campania. Velato sul resto del meridione, poco nuvoloso sulle regioni ioniche.

Temperature e venti

Le temperature minime saranno in diminuzione sulle regioni ioniche peninsulari. Rimarranno stazionarie sulla Pianura Padana, sull’Umbria e sulle aree interne della Toscana. Nelle altre regioni saranno in aumento. Sulle regioni centro tirreniche e sulle zone pianeggianti delle regioni centro occidentali del Nord le massime saranno in flessione. Sulle restanti regioni invece saranno in aumento. I venti al mattino saranno forti dai quadranti meridionali sulla Liguria e sulle coste centrali tirreniche. Si sposteranno verso le coste settentrionali adriatiche verso la fine della mattinata. Sulle due isole da moderati a forti dai quadranti meridionali. Nelle altre regioni moderati dai quadranti meridionali. Il pomeriggio sulla Sardegna forti da Nord Ovest, da Sud Est sulle zone costiere settentrionali dell’Adriatico. Sulle regioni centrali peninsulari da moderati a forti da Sud. Altrove saranno deboli in generale dai quadranti meridionali.

Mari

I mari che la mattina saranno molto mossi sono il mare di Sardegna, il Tirreno, il mar Ligure, e l’Adriatico centro settentrionale. I restanti mari saranno mossi. A partire dal pomeriggio il moto ondoso sarà in graduale intensificazione. Questo sul mare della Sardegna e sull’Adriatico centro settentrionale. Il mare di Sardegna la sera diventerà grosso mentre molto agitato sarà l’Adriatico centro settentrionale. Il resto del Tirreno e l’Adriatico saranno da molto mossi ad agitati. Mossi i restanti mari.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche