×

Previsioni meteo lunedì 29 gennaio 2018

Inizio di settimana all'insegna del tempo variabile ma senza fenomeni di rilievo. L'alta pressione in transito porta un clima autunnale

Previsioni meteo lunedì 29 gennaio 2018

Previsioni meteo

Con questa giornata iniziano gli ultimi 3 giorni di gennaio che sono definiti i giorni della merla. Non verrà rispettata nemmeno quest’anno la tradizione e trascorreranno senza inverno. Questo inizio di settimana e di fine mese sarà molto mite in montagna. Avrà la caratteristica di autunno in pianura, lungo i litorali e nelle valli. Ci sarà la presenza di nebbie e nuvole basse. Mancherà la pioggia ma soprattutto il freddo e la neve. Complice di questo è un vasto campo di alta pressione proteso dal vicino Atlantico. Questa alta pressione si spingerà fino alla Penisola balcanica portando del tempo stabile almeno fino a fine mese. Vediamo ora nello specifico le tre aree italiane.

Il Nord

Presenza di nuvole basse che saranno associate a diffuse e persistenti nebbie.

Queste le avremo sulla Pianura Padana e sulle coste dell’Adriatico. Sulla Liguria sarà molto nuvoloso con dei sporadici e brevi piovaschi. Sul resto del settentrione ci sarà una prevalenza di cielo sereno.

Il Centro

Molte nuvole saranno presenti sulla Toscana centro settentrionale e sull’Umbria occidentale. Non ci saranno dei fenomeni associati solo dei locali banchi di nebbia durante le prime ore della giornata e dopo il tramonto. Sul resto del centro peninsulare sarà sereno o poco nuvoloso. Faranno eccezione le coste marchigiane dove troveremo delle nebbie molto persistenti.

Il Sud e le Isole

Sulla Sardegna in questa giornata ci sarà un’alternanza di nuvole e di ampie schiarite. Sulle regioni meridionali il cielo sarà sereno o poco nuvoloso. Presente qualche nuvola in più sulle coste della Puglia e sulla Calabria tirrenica.

La sera le nuvole aumenteranno sulla Campania e la Basilicata tirreniche. Permarrà la nuvolosità sulla Calabria.

Temperature, venti e mari

Le temperature minime in diminuzione al Sud peninsulare e sulle isole maggiori. In aumento sul resto del territorio. Le massime caleranno sul Piemonte, la Liguria, la Toscana centro settentrionale, la Pianura Padana centro orientale e la Sardegna. Aumenteranno sulle aree alpine e nell’interno del centro sud. Stazionarie sul resto del Paese. I venti soffieranno moderati settentrionali sulla Puglia e sul settore ionico della Calabria. Deboli nord occidentali lungo le coste adriatiche settentrionali e centrali. Deboli variabili altrove con la tendenza a diventare deboli o moderati meridionali in Liguria. Il mar Ionio sarà mosso o localmente molto mosso. Il basso Adriatico ed il canale di Sardegna saranno mossi.

I restanti mari saranno poco mossi.

Scrivi un commento

1000

Leggi anche