×

Previsioni meteo lunedì 5 gennaio 2018

La giornata che apre la settimana sarà all'insegna di un cielo molto nuvoloso e con presenza di precipitazioni. Neve a bassa quota.

Previsioni meteo lunedì 5 gennaio 2018

Previsioni meteo

La settimana su alcune regioni settentrionali inizierà con un cielo molto nuvoloso. Presenti anche delle deboli precipitazioni. Neve sopra ai 500 metri. Sulle regioni centrali e del meridione il cielo andrà da poco nuvoloso a nuvoloso. Sulle isole maggiori il cielo sarà nuvoloso con la presenza di qualche pioggia pomeridiana e serale. I venti saranno moderati ed i mari mossi. Vediamo ora nello specifico la situazione metereologica nei tre settori geografici.

Il Nord

Il cielo sarà molto nuvoloso sulla Liguria, la Valle d’Aosta ed il Piemonte. Ci saranno delle precipitazioni da sparse a diffuse ed avranno anche carattere temporalesco. Sopra i 500 metri avranno anche carattere nevoso. A partire dalle ore serali ci sarà un miglioramento che interesserà la Valle D’Aosta ed il Piemonte centro settentrionale.

Sul resto del settentrione la nuvolosità arriverà nel corso della giornata e risulterà più compatta sulla Lombardia e sull’Emilia Romagna occidentale con delle deboli piogge.

Il Centro

Sulle regioni peninsulari la nuvolosità sarà variabile ma ci saranno anche degli annuvolamenti più compatti. Questi interesseranno le coste della Toscana e porteranno anche a piogge e rovesci sparsi.

Il Sud e le Isole

Sulla Sardegna il cielo sarà molto nuvoloso o coperto e ci saranno anche piogge e rovesci diffusi. Anche la Sicilia avrà un cielo con molte nuvole. Sulla parte meridionale ed occidentale dell’isola piogge e rovesci. Sul resto del meridione una nuvolosità a tratti diffusa ma che si alternerà ad ampie schiarite.

Temperature, venti e mari

Le temperature minime saranno in aumento e questo risulterà marcato al Nord ed al Centro.

Andranno in diminuzione invece sulle regioni meridionali. Le massime in diminuzione leggera a nord ovest in rialzo invece sul resto del Paese. I venti saranno deboli orientali o nord orientali sulle regioni del Nord. presenza di decisi rinforzi sulla Liguria di ponente e centrale. Sulle due isole maggiori e sulle coste del Tirreno moderati meridionali, presenza di rinforzi sulla Sardegna. Sul resto del territorio deboli variabili con la tendenza a divenire deboli meridionali sulla Calabria ionica. Il mare ed il canale di Sardegna, il mar Ligure, lo stretto di Sicilia saranno molto mossi. Stessa cosa per il Tirreno c entro occidentale ma a partire dalle ore serali. Lo Ionio sarà molto mosso mentre l’Adriatico poco mosso.

Caricamento...

Leggi anche