×

Previsioni meteo martedì 7 novembre 2017

La giornata sarà caratterizzata da una situazione di maltempo. Ci saranno alternanze tra rovesci diffusi ed attenuazioni dei fenomeni.

Previsioni meteo martedì 7 novembre 2017

Previsioni meteo

Nelle regioni settentrionali continuerà una situazione di maltempo. Avremo anche delle precipitazioni nevose a partire dai 1000 metri. Sulle regioni centrali il tempo sarà variabile. Si alternerà tra rovesci intensi ed attenuazioni dei fenomeni. Anche nelle regioni meridionali ci sarà questa instabilità che porterà a rovesci diffusi. Le temperature non supereranno i 16 gradi e questo solo in Sicilia. Sul resto delle regioni saranno più basse. I venti andranno da moderati a forti ed i mari saranno mossi o molto mossi. Vediamo ora nello specifico cosa ci dobbiamo aspettare da questa giornata.

Il Nord

Su gran parte delle regioni settentrionali permane una situazione di maltempo. Saranno presenti delle precipitazioni più intense durante la mattina sull’Emilia Romagna. Ci saranno precipitazioni nevose a quote di media superiore ai 1000 metri.

Alcune regioni avranno un temporaneo miglioramento come il Piemonte e la Lombardia. Il Trentino Alto Adige avrà un miglioramento seguito poi in tarda mattinata da un nuovo addensamento con la presenza di rovesci sparsi. A partire dalle ore serali ci sarà un miglioramento deciso su tutte le regioni.

Il Centro

Le regioni centrali subiranno una estesa variabilità, saranno presenti addensamenti nuvolosi intensi. Ci saranno associati dei rovesci sparsi. Andranno in attenuazione sulle regioni adriatiche ma saranno più persistenti sull’alta Toscana ed il settore tirrenico del Lazio. A partire dalle ore serali avremo un nuovo impulso instabile sulla zona delle Marche. Ci sarà la presenza di rovesci associati.

Il Sud e le Isole

La Sardegna occidentale sarà interessata da addensamenti nuvolosi intensi. Ci saranno associati dei rovesci sparsi e persistenti.

Le regioni meridionali avranno una giornata di maltempo. Ci saranno rovesci diffusi ma alcune regioni avranno un’attenuazione. Queste sono la Puglia settentrionale, la Basilicata, il Molise. Successivamente si attenueranno anche nella Sicilia orientale.

Temperature, venti e mari

Sull’arco alpino le temperature minime avranno un lieve aumento. Saranno in lieve calo sulla val Padana ed in calo marcato sul resto del paese. Le massime saranno in diminuzione sull’Emilia Romagna, il Veneto, le Marche, l’Abruzzo il Lazio meridionale ed il sud. Rimarranno stazionarie sulla Toscana e sull’Umbria. In aumento invece sul resto della penisola. I venti sulla Sardegna saranno da forti a molto forti dai quadranti occidentali. Sulla Sicilia saranno da moderati a localmente forti occidentali. Mentre sul Veneto e la Romagna saranno orientali.

Sul resto del territorio moderati meridionali. Ci saranno dei rinforzi sulle regioni tirreniche peninsulari. Il mare ed il canale di Sardegna saranno molto agitati. Gli altri mari in generale saranno molto mossi. Localmente agitati lo stretto di Sicilia, il Tirreno meridionale e l’Adriatico centro settentrionale.

Leggi anche