×

Primarie in Sicilia, i progressisti scelgono il candidato

Sotto l'egida fosca della "nuova guerra" fra Giuseppe Conte ed Enrico Letta sono partite le Primarie in Sicilia, i progressisti scelgono il candidato

I tre candidati alle primarie in Sicilia

Sono partite oggi, sabato 23 luglio, le elezioni Primarie in Sicilia con cui i progressisti scelgono il candidato alla presidenza della Regione. Quello in corso è un difficilissimo voto dopo lo strappo Pd-M5s e con centrosinistra ed il Movimento 5 Stelle impegnati a scegliere un candidato unico malgrado le loro strade siano in parte divise per sempre a livello nazionale.

Le primarie si svolgeranno sia online, come chiesto dal Movimento 5 Stelle, sia in 32 seggi fisici, istanza questa posta dai Dem. Ansa spiega che “in totale si sono registrate per votare 42.205 persone”.

Partite in Sicilia le primarie dei progressisti

Ma chi sono i candidati in lizza? Caterina Chinnici del Partito Democratico, Barbara Floridia del M5S e Claudio Fava di Sinistra Italiana. Si potrà votare fino alle 22.

Va detto che le primarie di oggi sono state organizzate settimane fa, quando cioè ancora non si era concretizzata la crisi di governo che aveva segnato lo spartiacque definitivo fra i dem e il Movimento Cinquestelle.

Lo strappo romano e i problemi a Palermo

Tutto questo prima che un inviperito Giuseppe Conte, dopo gli strali sulla caduta del governo Draghi di Enrico Letta e Dario Franceschini, non proclamasse morta la “politica dei due forni”.

Allo stato attuale centrosinistra e M5S potrebbero presentarsi divisi a livello nazionale ma potrebbero tenere in piedi la coalizione unica in Sicilia.

Contents.media
Ultima ora