×

Primavera: Brescia-Inter 2-2

Tra campionato, Next Generation Series e Coppa Italia, l’Inter Primavera è senza respiro, proprio come i fratelli maggiori. E, inevitabile, è arrivata la prima stecca per una squadra non abituata a simili tour de force. Il Brescia fa tremare i nerazzurri ma alla fine, due volte in vantaggio, la squadra di Saurini si deve accontentare del 2-2 dopo però aver messo in mostra i propri talentini, e meritandosi quindi i complimenti dell’allenatore interista che alla vigilia aveva parlato di “scontro diretto per l’alta classifica”. In vantaggio dopo meno di due minuti con Lasik, che risolve una mischia successiva ad un calcio d’angolo, il Brescia non arretra di un centometro, costringendo l’Inter a manovrare con difficoltà ed a tirare dalla distanza, con Longo e Crisetig.

Le rondinelle poi non disdegnano le ripartenze ed a metà tempo sfiorano il raddoppio con Ephraim che si fa recuperare in area da Alborno.

L’Inter attacca ma sbatte contro un muro, trovando però il pareggio in apertura di ripresa con Bessa che al 10’ concretizza un bello schema su palla inattiva avviato da Crisetig e rifinito da Duncan. C’è odore di sorpasso perché il Brescia vacilla ma Longo al 18’ non riesce a superare Cragno. Così i biancoazzurri, alla prima occasione della ripresa, si riportano avanti con Salihu, di testa. Ma il Brescia è stanco e dieci minuti dopo arriva il nuovo e definitivo pareggio con Kysela, di testa su azione d’angolo. Finale col fiatone per gli ospiti, l’Inter ci prova ancora dalla distanza ma il gol non arriva.

Il Brescia, in fondo, non l’avrebbe meritato. Mercoledì l’Inter torna in campo contro il Basilea per la Next Generations.

Brescia-Inter 2-2

Marcatori: 1′ Lasik; 55′ Bessa; 66′ Salihu; 77′ Kysela.

Brescia: Cragno; Salihu, Belotti, Falasco, Lancini; Lasik, Welbeck, Boateng (77 Quaggiotto); Pontons (58′ Bara); Magrassi, Ephraim (82 Ragnoli) . (Pellegrinelli, E. Lancini, Bara, Ferrari, Ragnoli, Berta). All.: G. Saurini.

Inter: Melgrati; Pecorini, Kysela, Bianchetti, Alborno; Crisetig (86′ Spendlhofer), Duncan; Terrani (61′ Romanò), Bessa, Vojtus (73′ Mella); Longo. (Cincilla, Giannetti, Benassi, Candido). All.: A. Stramaccioni.

Arbitro: Chiffi (Padova).

Ammoniti: Cragno, Belotti ed Alborno.

Leggi anche